Marta Capponi is back in town!

Standard

Quando sorprende, lo devo dire subito. Perché il rischio di non stupirsi più esiste. Se vedi quattro concerti a settimana, ascolti dischi ogni giorno o ti sottoponi a continue sollecitazioni audio visive per motivi di lavoro, diventa sempre più difficile sorprendersi, pur essendo circondati da tanta bellezza. Eppure ieri sera è successo al Boogie Club.

Marta Capponi è una delle luci più brillanti nella scena jazz attuale-

Jeff Prestridge – journalist UK

Dopo un lungo periodo vissuto in UK, dove si è esibita in lungo e in largo e dove è molto considerata, per Marta Capponi, romana, la nascita di suo figlio Leonardo, è stato un buon motivo per tornare in patria, e da qualche tempo ha scelto di vivere nella tranquilla campagna intorno a Roma. Anche se, prima di tornare in Italia, insieme a suo marito il batterista Emiliano Caroselli e ad altri preziosissimi artisti, ha voluto suggellare il legame professionale con il Regno Unito, registrando nel 2019 proprio a Londra il suo ultimo progetto LIFE WITHIN, uscito di recente nel marzo 2021.

Nel disco troviamo Ross Stanley all’organo hammond e piano, uno dei migliori pianisti jazz del Regno Unito, costantemente richiesto per il suo modo di suonare fluente, creativo e lirico e Jo Caleb alla chitarra a 7 corde, un musicista in primo piano nel jazz mondiale e non solo (Beyonce, Brandy, Craig David, Andy Mckee, Sugarbabes, Lamar etc). Completano il quintetto Emiliano Caroselli alla batteria, con il quale Marta è in uno stato di vera simbiosi artistica e umana, e il contrabbassista Dario Di Lecce, anche lui ‘espatriato’ e oggi uno dei bassisti più attivi a Londra. Un album notevole, assolutamente da ascoltare che la stessa Marta ha definito “un omaggio sentito alla tradizione degli standard Jazz americani, dal sound soulful che richiama le atmosfere del jazz degli anni’60″. Registrato benissimo. Un disco da comprare.

La vera sorpresa (e fortuna) è sentirla cantare dal vivo. Sul palco è molto più di una jazz vocalist, Marta è una vera performer e un’Artista unica. La sua veracità è davanti ai nostri occhi. Non è solo ‘cantare’, ma è qualcosa di trascendentale, un virtuosismo naturale, un qualcosa di eccezionale, per cui lei sembra ‘essere’ e non ‘fare’ musica.

Marta non si cala nel ‘personaggio’ quando si accendono le luci, non imita nessuna star del passato, non si impone nessun vocalizzo estremo per mostrare le sue doti. Marta sembra essere attraversata dalla musica nelle sfumature, nei dettagli, nel modo di condividere il palco con il pubblico e con i suoi musicisti, nel suo sorriso contagioso e appagato. Sono stati momenti di puro brivido per il pubblico ieri sera al Boogie Club.

Per un attimo ho pensato che, involontariamente, questa bella ragazza di Roma è pronta a cambiare le regole del gioco. Con la forza (e tutto il resto) che la fa essere solamente Marta Capponi.

Welcome back!

di Cristiana Piraino

Foto del concerto al Boogie Club di Roma, del 31 Ottobre 2021

PH by Cristiana Piraino

LIFE WITHIN
Marta Capponi, vocals
Emiliano Caroselli, drums
Vittorio Solimene, piano
Andrea Colella, dbass

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...