LIBRO. Un Tè alla fragola con Raffaella Formillo

Standard

 

Raffaella ha uno sguardo che pochi possiedono. Dolce, profondo e rivelatore di una grande intelligenza. É una giovane donna piuttosto silenziosa e riservata, ma quando parla, dice sempre qualcosa di autentico e appropriato. Mi piace questo di lei e a volte vorrei trovare la calma interiore che riesce a trasmettere. Nonostante l’apparenza pacata, Raffaella Formillo, pugliese doc, nata a Milano, vissuta a Roma è anche una bella ‘peperina’.. e lo si capisce subito, sin dalle prime righe del suo libro d’esordio.

Tè alla Fragola, Mursia Editore, è rimasto nel cassetto per cinque lunghi anni, silenzioso anche lui, fino a quando Fausto Brizzi, pluripremiato regista del cult movie Notte Prima degli Esami, lo ha trovato tra gli scarti di ‘pseudo’ editori che per pubblicarti vogliono essere pagati (brrr! Mecenate si sta rivoltando nella tomba). 

 

”Il libro che avete in mano – scrive Brizzi nella Prefazione – mi e’ piaciuto davvero. L’argomento non era facile: storie d’amore di ragazzi. Mmm.. gia’ visto, gia’ sentito, ma Raffaella non ha risparmiato energie quando si e’ messa davanti al computer. Ha costruito dei personaggi che ti acchiappano dalla prima pagina, sostenuti e colorati da una scrittura ironica e dialogata, molto cinematografica. Il tutto condito da citazioni pop e minimalismo divertente che piacerebbe molto a Nick Hornby”.

Concordo pienamente! dalla prima riga la tensione è visibile, immagini veloci e ritmo serrato, esattamente come il ritmo di Roma, dove è ambientata la trama. Per me, ex vespa 50s  truccata, la propensione ad immedesimarsi è stata inevitabile.. Ho pianto teneramente al culmine del primo capitolo, perchè non c’è tristezza più intensa della fine di un Amore, e contemporaneamente ho capito che Raffaella ha scritto un libro diverso, nuovo direi, che ho divorato in poche ore di poche sere.. E’ un libro da leggere, veramente ironico e in alcuni punti esilarante. 

‘Gianni correva sul suo motorino truccato,
per quanto possa correre un Ciao blu del 1989
comprato di seconda mano.’

La storia di Gianni, un burbero dal cuore tenero, e Nina una bella ragazza dagli occhi scuri, di buona famiglia, reginetta del liceo, descrive sogni, passioni e inquietudini dei ragazzi del Duemila in un romanzo dolce amaro. Il loro amore da ventenni sembra incrollabile, dura forte e intenso da quattro anni. Insieme sono una coppia perfetta attorno a cui ruota una vita: gli amici, la politica, l’universita’, il jogging, la chitarra e le bugie. Ma poi qualcosa si spezza. ”E’ strano l’amore. Ha fregato anche me”, dice Gianni.

BIOGRAFIA:

Raffaella Formillo, nasce a Milano nel 1974 ma è pugliese di Foggia. Vive e lavora a Roma come psicologa, consulente familiare e di coppia. Ha maturato la sua esperienza lavorativa in ambito forense, con i bambini vittime di abuso e le famiglie di adolescenti. Ha vinto nel 2006, per la categoria laureati, il concorso di Pupi Avanti ‘Scrivi l’ultima scena del film La Seconda Notte di Nozze’.

 

 

 

 

 

 

APPROFONDIMENTI:

>>> Intervista a R. Formillo di http://www.viveur.it

 

 

 

 

 

Annunci

Un pensiero su “LIBRO. Un Tè alla fragola con Raffaella Formillo

  1. AlexBE

    posso scrivere di averlo letto tutto di un fiato, è ben scritto, scorrevole e molto attuale.

    buona presentazione e complimenti ancora

    AlexBE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...