OGNUNO PREGA I SUOI SANTI: BOB MARLEY

Standard

Ognuno prega a modo suo. La grande umanità come vicinanza agli esseri umani, il senso di civiltà, la sottintesa ed espressa avversione agli abusi di potere, la difesa delle minoranze, l’incoraggiamento ad essere persone migliori, la ricerca della giustizia, il senso di appartenenza ma anche di inclusione e tanto altro, sono i principi che animano l’Opera di Bob Marley. A sottolineare l’importanza dei testi, c’è il miglior reggae al mondo che, da musica ‘locale’, grazie a lui è diventato linguaggio universalmente compreso e molto amato, sinonimo di libertà di espressione, pace e non violenza.

NO ai luoghi comuni. Una parte di voi si lascerà vincere dal cliché della ‘canna’, demonizzando in parte o deridendo un’anima gigantesca. Sarebbe come non assimilare Bukowski o Hemingway in quanto amanti dell’alcool. O fermarsi davanti a Bowie perché cocainomane. Il discorso è ampio, sulle dipendenze ‘illegali’, e non lo affronteremo qui, ma in realtà tutti siamo dipendenti da qualcosa e il fatto che quel vostro qualcosa sia illegale o meno ha valore soggettivo, in base a leggi e regole di un dato luogo. In fine non si può giudicare un essere umano per le sue debolezze, ma per ciò che grazie ad esse è riuscito a lasciarci e nel caso di Marley è moltissimo.

Continua a leggere

Annunci

LA CITTÀ DI ORTACCIO JAZZ | 14^ ed. 11-15 Luglio

Standard
Quattro pacchetti di patatine aperti sul tavolo del bar e tre campari, con ghiaccio. Sembrava una giornata come le altre. Il rito dell’aperitivo si stava consumando stancamente quando uno dei tre la buttò lì: “Però, sarebbe bello organizzare un festival jazz in questo paese.” Ed è così che, quattordici anni, fa da una chiacchierata al bar nasceva Ortaccio Jazz Festival, rassegna di nomi tutti italiani (orgogliosamente) con un cartellone che negli anni ha visto salire sul palco solo grandi artisti del jazz.

Erano 4 amici al bar che volevano cambiare il mondo … e ci sono riusciti, almeno per quanto riguarda il loro mondo. Di certo, sarebbe stato più facile portare il folk regionale (eh! nei paesini piace) oppure, come spesso accade, bastava mettere un djset per assicurare la bevuta. Ma no! Loro hanno scelto il jazz. Con la sua complessità all’ascolto, di cui si comincia a godere superato quel muro che inevitabilmente si innalza per una grande quantità di persone,  solo per il fatto di ‘ignorarne’ l’esistenza e quindi di non saper comprendere tale linguaggio. Non parliamo di cultura tanto meno di nozioni. Ma siamo pur sempre il paese dei flauti dolci nella scuola.

Continua a leggere

LA MUSICA INSIEME … A ERRI DE LUCA, NICKY NICOLAI E STEFANO DI BATTISTA

Standard

“Le parole hanno un grande vantaggio ad esser accompagnate dalla musica, perché magari se ne stanno chiuse in un libro, stanno anche belle, ma chiuse in un libro, quando improvvisamente arriva la musica le tira fuori e queste parole se ne vanno lontanissime dove non sarebbero mai arrivate. La musica fa con le parole come un fa un tappeto volante, le fa arrivare in capo al mondo.” Erri De Luca.

Mart. 6 febbraio 2018 ore 21
LA MUSICA INSIEME da un’idea di Erri De Luca
TERAMO, Via Comi 11
Sala Polifunzionale della Provincia

Concerto con Erri De Luca, testi
Stefano Di Battista, sax soprano e contralto e musica
Nicki Nicolai, voce
Andrea Rea, piano
Daniele Sorrentino, contrabbasso
Luigi Del Prete, batteria

“Questo non è uno spettacolo, è una chiacchierata musicale” nata prima di tutto dalle parole del grande scrittore Erri De Luca, musicate nello scantinato del grande sassofonista Stefano Di Battista e cantata dalla voce di Nicky Nicolai.

Continua a leggere

IMPERDIBILI: TI PRESENTO FRANCESCO 7.1.2018 ANGRI (SA)

Standard

Un progetto bellissimo che ho l’onore ed il piacere di curare da qualche tempo insieme alla mia cara amica Fiorenza Gherardi De Candei, ufficio stampa. Uno di quei progetti che oltre a lasciarti ‘il segno’ ti insegna a scendere dai tanti piedistalli sui quali spesso da soli ci mettiamo ed a capire il valore profondo di questa vita che abbiamo la fortuna di vivere. E’ il caso di “Ti presento Francesco”, progetto multimediale che attraverso musica  parole descrive un percorso tutto in salita, profondamente difficile, terribilmente doloroso che un padre ed una madre da 15 anni stanno percorrendo al fianco del loro bambino – oggi ventenne – che colpito a 5 anni da un grave tumore, ad esso sopravvive riportando sul proprio corpo gravissime conseguenze, per sempre. Una storia che potrebbe sembrare troppo difficile anche per essere raccontata. Eppure l’autore, il batterista Leonardo De Lorenzo, ci insegna con le sue parole semplici che c’è sempre un motivo per essere felici, o almeno nel grande dolore, la possibilità di vedere l’aspetto migliore, che esiste anche nell’ora più buia. Grazie anche alla Musica, che è stata per questo padre un sostegno, uno sfogo, un motivo di credere ancora.

Il progetto, descritto qui di seguito nel comunicato stampa redatto da Fiorenza, sarà presentato dal vivo il 7 gennaio in provincia di Salerno, con un concerto reading che vi consigliamo di ascoltare. Acquistando il libro [CLIC QUI] – partecipate anche ad una raccolta fondi per il progetto che corre parallelo “Le favole dell’isola dei girasoli” di Leonardo, che porta la musica negli ospedali pediatrici italiani con il progetto “Musica in corsia – I concerti del sorriso”.

All’Onda Sonora di Angri arrivano le parole e la musica di “Ti presento Francesco”, l’opera multimediale di Leonardo De Lorenzo sulla malattia e la disabilità di suo figlio. Il 7 gennaio alle ore 20 sul palco dell’Onda Sonora di Angri (Salerno) il musicista presenta il libro e il disco dedicati a suo figlio. “Ascoltiamo dal CD, emozionandoci, il repertorio di musiche originali scritte dal papà Leonardo e assieme leggiamo il libro con la storia di Francesco. Impariamo così, un po’ di più, che cos’è la vita. […] La speranza non ci deve abbandonare mai!” (Dalla prefazione di Tullio De Piscopo a “Ti presento Francesco”)

DOVE E QUANDO
Domenica 7 gennaio ore 20  presso Onda Sonora in via Kennedy 66, Angri

Continua a leggere

JAZZ vs. TERREMOTO : L’AQUILA 2 e 3 SETTEMBRE 2017

Standard
* in header, Roberto Gatto, ft © Paolo Di Pietro, 2015 fotografo di musica aquilano *

Il jazz Italiano suona per le popolazioni colpite dal sisma. Quattro giorni di concerti, in altrettante città, nelle terre maggiormente colpite dai terremoti, negli ultimi anni. Un evento che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica e dimostrare vicinanza. Speriamo funzioni!

Certo la musica è un grande veicolo.

Ma bisogna avere orecchie e cuore per sentirla.

La maratona è iniziata ieri, 31 agosto in provincia di Perugia, continuerà oggi a Camerino, il 2/9 ad Amatrice. Il gran finale sarà il 3 all’Aquila. Sono centinaia i musicisti che partecipano e che portano la loro musica “a significare la vicinanza di tutto il mondo del jazz ai territori e alle popolazioni colpiti dal terremoto” – non è chiaro se ci saranno dei ricavati e a chi andranno. Leggo, copio e incollo > L’iniziativa di quest’anno (che si aggiunge a quella dell’anno scorso) collabora in modo associativo con Io Ci Sono Onlus alla costruzione del Centro Polifunzionale di Amatrice ed alle successive attività socio-culturali che daranno vita e respiro alla struttura. Invece per la partita del cuore tra la Nazionale Italiana Jazzisti e la squadra AmiciAmatriceAquila AAA capitanata da Raoul Bova, a Ingresso Libero vi sarà una raccolta fondi da destinare all’acquisto di strumenti musicali da donare alla Banda Musicale di AmatriceBuona musica a tutti! Il programma potrebbe subire delle variazioni

SEGUI IL LINK E TROVI:
  • Programma completo
  • Mappa con siti dei concerti numerati
  • Qualche foto del 2015-16 di Paolo Di Pietro

E RICORDA CHE Sabato 2 settembre alle ore 12:00 c’è LA PARTITA DEL CUORE! allo STADIO GRAN SASSO D’ITALIA-ITALO ACCONCIA in Via Amleto Cencioni, L’Aquila
AmiciAmatriceAquila & Nazionale Italiana Jazzisti · AAA & NIJ
La Nazionale Italiana Jazzisti, le istituzioni aquilane-amatriciane/Perdonanza & personaggi dello spettacolo uniti in campo per la beneficenza.

Continua a leggere

FAI LA MASTERCLASS & SUONI A ORTACCIO JAZZ 2017 | 13&14 LUGLIO

Standard

L’associazione culturale “Messico e nuvole” nell’ambito della 13° edizione di Ortaccio Jazz Festival organizza a Vasanello per il 13 e 14 luglio 2017 tre Masterclass, della durata di un giorno, con tre grandi artisti del mondo della musica jazz: Stefano Di Battista, Nicky Nicolai e Enzo Pietropaoli. 

VOCI: Il seminario di Nicky Nicolai è finalizzato alla realizzazione di un piccolo repertorio che sarà suonato prima dell’inizio del concerto di OJ. Due vocalist saranno scelti per esibirsi nella fascia oraria dell’aperitivo in un brano italiano e di un brano in lingua inglese della tradizione canora italiana e jazzistica.
SAX & CONGENERI: Il seminario di Stefano Di Battista è finalizzato alla realizzazione di un piccolo repertorio che sarà suonato prima dell’inizio del concerto di OJ. Durante il workshop i partecipanti prepareranno alcuni brani da suonare in formazione di Street Band in apertura del concerto serale.

MAGGIORI INFORMAZIONI
Avranno inizio alle 10,30 e si svolgeranno nell’arco dell’intera giornata con lezioni di teoria, tecnica dello strumento e pratica di musica d’insieme. I seminari sono rivolti a chiunque desideri approfondire la conoscenza dello strumento e le tecniche dell’improvvisazione e dell’interplay. Un’occasione unica per un percorso di formazione che consentirà ai partecipanti di perfezionare e approfondire la conoscenza dello strumento e le proprie competenze musicali grazie all’incontro con musicisti di grande esperienza professionale e dalle spiccate qualità stilistiche e musicali.

Continua a leggere