BARCELLONA CITTA’ GIOCATTOLO

Standard

A Barcellona ho lasciato la mia identità, evidentemente, avendo dimenticato la carta al controllo passaporti dell’aeroporto. La città è un giocattolo perché c’è il tempo e lo spazio per giochi di tutte le età. Ho visto piccole ruote di ogni tipo scivolare liberamente in mezzo alla folla di pedoni. Liberi tutti. Pur camminando chilometri senza guardare a terra, io non mi sono mai fermata.

Qui ho ritrovato molto di me, perché nel sentirmi libera, sono riuscita a concentrarmi su me stessa, su quella persona che forzatamente dobbiamo tenere al chiuso nel quotidiano, insomma quel bambino che un po’ tutti (o quasi) conserviamo dentro. Invece qui a Barcellona viene fuori esplodendo improvvisamente in forma di gioia, stupore, scoperta, curiosità, voler comprendere, voler avanzare. Ogni angolo potrebbe essere una rivelazione e, consapevole di ciò, ho contato ogni passo e li ricordo quasi tutti. Per questo Barcellona continua ad essere per me la città giocattolo, perfetta per una bimba come me.

Immagine 019 Immagine 031 Immagine 053

Immagine 002

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...