NICOLA MINGO, album tributo a Brownie

Standard

Roma. Città che non smette di stupire con la sua arte, visibile in mille modi, sapendola riconoscere. Anche l’arte di concepire e realizzare progetti ambiziosi. Come è accaduto lo scorso 28 luglio alla casa del Jazz, quella che sta diventando sempre di più un punto di riferimento del jazz mood capitolino. Eh si, perché nonostante i tagli e una crisi visibile a tutti gli effetti, c’è chi, grazie anche ad una istituzione come quella della CdJ residente in Villa Osio, riesce a realizzare uno di quei sogni a lungo attesi.

back stage

Il set è di quelli importanti, l’atmosfera è ricca di particelle di buon umore perchè proprio in questa giornata nascerà un disco dal titolo WE REMEMBER CLIFFORD – The Blues Walk di Nicola Mingo, chitarrista che trae spunto del periodo pre e post bop, e che ha voluto per questo progetto, dedicato alle prodezze compositive di Clifford Brown, una band veramente speciale. Oltre alla presenza di Antonio Faraò al piano e di Marco Panascia al contrabbasso, vanta la super star statunitense Tommy Campbell, alla batteria. Il repertorio comprende le composizioni più importanti del trombettista hard bop della fine degli anni sessanta, ma include anche una serie di brani che Mingo ha dedicato alla memoria del grande Brown come C.B Blues, Another Once, Remember Clifford e Easy Bop. La seduta di registrazione e’ durata tre giorni ed è stata preceduta dalla presentazione in anteprima del progetto al festival jazz di Atessa 2010 dove la band ha ricevuto un grande consenso di pubblico.

Nicola Mingo tribute to Clifford Brown

Uno staff di persone totalmente dedicate aiuterà a realizzare nell’arco della giornata un lavoro discografico che non passerà inosservato. Tra artisti e operatori si aggira il fotografo Roberto Panucci, che abbiamo l’onore di avere tra i collaboratori di Romalive, il quale senza perdere uno scatto, ha immortalato la giornata realizzando le foto per lo stesso album. In esclusiva per i lettori di Romalive presentiamo l’intero set fotografico che potete vedere sul canale flickr di Romalive.  Vai al >> LINK per vedere le foto.

Abbiamo chiesto a Nicola Mingo di raccontarci il percorso e i pensieri che lo hanno portato a realizzare questo lavoro: “We Remember Clifford vuole essere un tributo alla musica di Clifford Brown, trombettista compositore e sicuramente uno dei grandi geni della storia del jazz. Musicista al quale mi sono ispirato fin dall’inizio della mia carriera poiché, pur essendo io chitarrista, ho sempre prediletto il fraseggio dei fiati in particolare quello di Dizzie Gillespie e Charlie Parker che hanno dato origine all’evoluzione stilistica dell’hard bop influenzando in particolare Art Blakey e i Jazz Messengers (*)  dove militava Clifford Brown. Come è ben noto, Brownie, muore a soli 26 anni, lasciando però una quantità notevole di composizioni a suo nome alle quali ho deciso di dedicare il mio nuovo lavoro discografico. Il progetto è equamente diviso in sue composizioni e miei pezzi originali. Ho inserito i brani piu’ rappresentativi del trombettista come Daahud, Sandu, La Rue,  Joy Spring, The Blues Walk  e  Jordu (di D. Jordan). Mentre i brani di mia composizione ed arrangiamento hanno il sapore  hard bop e sono in linea con il sound di Brownie. 

Ho cercato di rispettare la tradizione riportandola a canoni più contemporanei, ossia di  fare il punto nel 2010 su un linguaggio storico quale l’hard bop, cercando però di innovarlo e farlo rivivere al nostro tempo. Le atmosfere percio’ sono tradizionali, ma guardano anche al sound delle produzioni americane del jazz degli ultimi 40 anni, con un accento particolare alle influenze stilistiche di ciascuno di noi. (ndr. per Mingo: Wes Montgomery e George Benson; per Faraò: M.Coy Tyner o Herbie Hancock; per Panascia Ray Brown o Cristian Mc Bride; per Campbell: Max Roach o Elvin Jones). Insomma ho scelto questa squadra perchè ho cercato un sound molto hard bop per questo album e ho deciso di chiamare Tommy perchè attraverso le sue performance con Dizzie e Sonny Rollins ho capito che il suo tipo di Drumming sarebbe stato perfetto allo scopo. E così è stato.

Tommy Campbel
Tommy Campbell, nella foto di Roberto Panucci, ha messo a disposizione tutta la sua esperienza donando al progetto un segno distintivo. Alla fine dei tre giorni di lavoro la band ha fatto un salto a Villa Celimontana dove a sorpresa del pubblico Tommy è stato invitato sul palco a suonare qualche brano.

Una storia molto interessante, quella che Nicola Mingo ci ha raccontato. Per sapere come è andata a finire, comprate il disco!

WE REMEMBER CLIFFORD, the blues walk

1. Joy Spring
2. Jordu
3. Brown’s Blues
4. Daahoud
5. One more time
6. We remember Clifford
7. Sandu
8. Narona
9. Easy Bop
10. La rue
11. The Blues walk

 NICOLA MINGO QUARTET

Nicola Mingo, chitarra
Antonio Farao’ piano
Marco Panascia’contrabbasso
Tommy Campbell Batteria

(*) Art Blakey nel 1955 fondò con Horace Silver i Jazz Messengers, un gruppo di Hard Bop che è stato scuola per molti giovani musicisti del 1950, 1960, e 1970, e con cui collaborarono, come solisti o come parte della formazione, musicisti quali Wayne Shorter, Hank Mobley, Kenny Dorham, Donald Byrd, Bobby Timmons, Benny Golson, Bill Hardman, Thelonius Monk, Chuck Mangione, Keith Jarrett, Curtis Fuller, Johnny Griffin, Freddie Hubbard, Lou Donaldson, Clifford Brown, Jackie McLean, Lee Morgan, Terence Blanchard, Bobby Watson, James Williams, Cedar Walton, Branford Marsalis e Wynton Marsalis. Art portò avanti il gruppo da solo dopo l’abbandono di Horace, con il nome Art Blakey and the Jazz Messengers, continuando a suonare in tutto il mondo fino ai tardi anni ’80 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...