ESTATE ROMANA: Rock in Roma 2010

Standard

5-30 Luglio 2010
ROMA IN ROCK 2010
Ippodromo delle Capannelle
Via Appia Nuova, 1245 – Roma

Tel. 06.45496305 – Info diversamente abili: Tel. 06.45496305

C A L E N D A R I O   C O N C E R T I

Lun. 5/07/2010 THE CRANBERRIES
Biglietti da € 39.10 h. 21:30

Mar. 6/07/2010 MIKA
Biglietti da € 34.50 h. 21:30

Mer. 7/07/2010 GOSSIP
Biglietti da € 28.75 h. 21:30

Lun. 12/07/2010 ZZTOP
Biglietti da € 40.25 h. 21:30

Mar. 13/07/2010 SKA-P + 99 POSSE
Biglietti da € 23.00 h. 20:30

Mer. 14/07/2010 BAUSTELLE + NINA ZILLI
Biglietti da € 23.00 h. 20:30

Gio. 15/07/2010 SKUNK ANANSIE
Biglietti da € 34.50 h. 21:00

Mer. 21/07/2010 AFTERHOURS
Biglietti da € 23.00 h. 21:30

Gio. 22/07/2010 LITFIBA REUNION
Piero Pelù e Ghigo Renzulli
Biglietti da € 36.80 h. 21:30

Lun. 26/07/2010 THE CULT + special guest
Biglietti da € 34.50 h. 21:30

Mar. 27/07/2010 DANIELE SILVESTRI E L’ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO
in ROAD CONCERT
Biglietti da € 17.30 h. 21:30

Mer 28/07/2010 GARY MOORE
Biglietti da € 34.50 h. 21:30

Ven. 30/07/2010 SHAGGY
Biglietti da € 23.00 21:30

ROCK IN ROMA a Luglio porterà all’Ippodromo delle Capannelle, dove si alterna con il festival latino americano, in una kermess dal sapore tradizionale. Il palco vedrà alcuni importanti ritorni, come quello molto atteso degli ZZTop e alcune reunion stepitose, in primo luogo i Crumberries di Dolores O’Riordan, dopo sette anni di assenza, con un reunion tour, inoltre e finalmente un concerto per i Litfiba in formazione originale con Piero Pelù e ancora Daniele Silvestri insieme alla Orchestra di Piazza Vittorio e 99 POSSE con Piotta e The Hormonauts.

Da segnalare ancora il concerto di Mika il 6 luglio e dei Gossip il 7 luglio,  il trio americano autore dell’album “Music For Men” che li ha fatti definitivamente conoscere al grande pubblico.

TUTTE LE INFO dall’organizzazione

Biglietteria on line: Greenticket, Amit, Listicket, GO2, Ticket.it, Booking Show

Apertura: h. 18.00
Inizio Concerti: vedi singolo concerto

INFOLINE: tel. 06.45496305

ROCK IN ROMA è anche musica sempre più verde: quest’anno, infatti, per sensibilizzare i giovanissimi, grazie alla collaborazione con il dottor Enzo Mei – Presidente di HippoGroup Roma-Capannelle – il festival dedicherà una particolare attenzione all’ecologia, lanciando un primo esperimento di raccolta differenziata nell’area dei concerti (a cui presto ne seguiranno altri, simili) affinché l’Ippodromo diventi sempre più vivibile in estate, quale centro di progettualità culturale, sportiva ed ecologica.

Annunci

2 pensieri su “ESTATE ROMANA: Rock in Roma 2010

  1. marci

    “Eudonna”, insieme alla “Mediterraneos Production”sono lieti di presentare l’evento “Premio Eudonna” il 19 luglio 2010 alle ore 21.30 presso Palazzo delle Regioni in Roma, e dare il benvenuto a diversi ospiti nel tema di solidarietà ed emancipazione delle donne. Inviteranno alla manifestazione due donne inglesi, che, entrambe,hanno dedicato la loro arte all’Italia, e, in particolare a Roma:l’indimenticabile attrice Gloria Paul e la violinista Rosemary Guarnieri che dedicherà un concerto. Questo suo concerto è un anteprima del nuovo cd “Let’s Fly into New Dimensions” prodotto dalla “ Mediterraneos Production”. Conduce la serata il giornalista critico Rai, Dario Salvatori.
    Rosemary Guarnieri
    Ho conosciuto Rosemary Guarnieri nel 1998 nel corso di una trasmissione radiofonica che conducevo su Radiouno. All’epoca era già un’apprezzata violinista classica. Laureata e perfezionata alla Royal Academy of Music, Primo Violino dell’Orchestra del Pantheon Roma diretta da Luis Bacalov e un’infinità di tour nazionali e internazionali. Mi è capitato di incontrarla in varie ospitate televisive, reclutata ogni volta che c’era bisogno di classe e qualità. Ma probabilmente, al di là della notorietà e del successo raggiunto nel classico, Rosemary era inquieta. Artisticamente inquieta. Cresciuta in un ambito rigidamente classico, fra studio, apprendimento, prove e lavoro in orchestra, con un background autorevolissimo ma forse un po’ rigido, ad un certo punto questo puro talento che ha scelto l’Italia per esprimersi, deve aver sentito come una morsa intorno al collo. Non che non avesse nulla da imparare dal settore dove è nata e cresciuta, non che non ci fossero per lei altri ambiziosi traguardi da raggiungere, forse, semplicemente, un desiderio di libertà stilistica, interpretativa, un luogo dello spirito dove imprimere maggior passionalità. Da allora per Rosemary Guarnieri è iniziato un nuovo percorso, una scelta di vita prima che artistica, che l’ha portata, gradualmente ad abbracciare nuove esperienze. Un nuovo corso in tutti i sensi, che parte dall’incontro con Gianni Gandi e che si consolida con questo evento e soprattutto con la pubblicazione del nuovo disco “Sensation”. Qui la collaborazione con Gandi si è fatta più intensa, stretta, di sottile pregnanza. Una partnership significativa, che ha portato la talentuosa violinista ad esplorare un sentiero pop, nel senso di popular, di grande ampiezza, che tocca Charlie Chaplin e Lucio Dalla, Gloria Gaynor e Franco Battiato, Premiata Forneria Marconi e Celine Dion. Tutto questo senza ignorare tecnica e gusto, stile e feeling, anzi, esaltando l’eccentricità dell’affascinante mixing.

    Dario Salvatori
    Gloria Paul
    C’è stata una stagione in cui le grandi vedettes internazionali desideravano ardentemente di lavorare in Italia. Scelte di cuore oltre che professionali. Gloria Paul, star delle mitiche Bluebells, il corpo di ballo più famoso d’Europa, arrivò in Italia alla fine degli anni Cinquanta e subito il cinema si accorse di lei. La volle anche Totò, ma soprattutto i registi più noti e insieme a loro la tv, mezzo con il quale la Paul raggiunse la più vasta notorietà. Da allora successi uno dopo l’altro: commedie musicali, cinema, tv, tour ma soprattutto swing, il grande amore della ballerina inglese. In possesso di una voce garbata, seducente, dalle infinite sfumature, Gloria Paul ha realizzato un suo ideale canzoniere con tutti i grandi evergreen americani, interpretati all’interno di coreografie da togliere il fiato. Questo l’universo artistica di Gloria Paul. Un mondo che nessuno ha dimenticato e che per fortuna la Rai spesso ci ripropone.
    d.s.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...