AMEEN SALEEM A ROMA, UNA RISING STAR DEL JAZZ

Standard
ameen_saleem ph Paolo Soriani
Foto di Paolo Soriani

“Il bassista Ameen Saleem è una delle rising stars del jazz statunitense” Padova Jazz Festival

Sarà grandissima la musica domenica 15.11 all’Auditorium Parco Della Musica, con il concerto di questa band che arriva direttamente da New York city, laddove tutto accade. E dove un ragazzo pluri-diplomato in jazz nelle migliori scuole Usa, Ameen Saleem, incontra le musiche di altri grandissimi, come in primis Roy Hargrove, un mito vivente che di lui dirà “E’ uno di miei musicisti preferiti “

Da questi incontri è nata una musica, la sua, che è veramente unica. Un po’ come se un pittore riuscisse a creare un nuovo colore unendo tinte già ben note, ma che così insieme nessuno aveva mai mischiato. Ameen ci è riuscito a creare questo nuovo colore, una fusione perfetta di jazz soul funk che qualcuno sta già definendo la ‘sua personale miscela di neo-soul’. Dice di lui Gegè Telesforo: “Con Ameen, un manipolo di musicisti super quotati. Il  suo laboratorio del groove è un album splendido” 

Chiamatela come vi pare, o voi che amate le etichette, ma di fatto la sua musica colpisce, come una cosa che proprio non t’aspetti, se non già per il fatto che è suonata a livelli che rasentano la perfezione e dico ‘rasentano’ perché il mondo ci ha abituati a credere che la perfezione umana non esista. Mettetevi alla prova, andatelo a sentire, ci sono ancora un po’ di biglietti del Concerto di Domenica 15 Novembre 2015 al Auditorium Parco della Musica [Teatro Studio Acquista ora].

“È un bassista completo perché ha gusto nell’accompagnare, creatività nei soli, Groove e suono. Quando ho suonato con lui era la mia prima volta con il contrabbasso ed era un piacere sentire le sue note e il suo timing perfetto a sostenere il tutto! Ameen attraversa i generi con naturalezza e dimestichezza, come solo i grandi musicisti sanno fare. È preciso, mai ridondante e per le cantanti è una manna” Silvia Barba, cantante e speaker radiofonica

Fatto questo, vi suggerisco una seconda utilissima mossa, comprate il disco, una nuova produzione di Jando Music, etichetta in ascesa nel mercato discografico jazzistico che sta mettendo a segno una dopo l’altra, vere e proprie chicche. Proprio come questa produzione THE GROOVE LAB tutta newyorkese, realizzata in collaborazione con la Via Veneto Jazz, per la quale è stata chiamata in studio una formazione di incredibili nomi, incluso lo stesso Roy Hargrove. Il disco è assolutamente da mettere nella vostra collezione e lo potete acquistare in digitale a questo link: The Groove Lab of Ameen Saleem cd oppure in tutti i negozi di dischi.

Dalle liner notes di Roy Hargrove:“Ameen Saleem è uno dei miei musicisti preferiti. Trovo questa registrazione molto illuminante per la sua versatilità musicale. Con un territorio stilisticamente esteso, e molto divertente da ascoltare dall’inizio alla fine. Ricordo, durante la registrazione in studio, il talento di Saleem nel saper scegliere il tempo giusto, qualcosa che si apprende da grandi maestri come Thelonius Monk. Sono sicuro che gli ascoltatori potranno godere di questo viaggio musicale.”

NEL DISCO
Ameen Saleem | electric bass – doublebass
Cyrus Chestnut | piano – rhodes – wurlitzer – organ
Jeremy Clemmons | drums – percussions
Stacy Dillard | tenor and soprano sax
Roy Hargrove | trumpet – flugelhorn
Gregory Hutchinson | drums
Craig Magnano| guitar
Mavis Swan Poole | vocals
Ramona Dunlop | vocals

 

di Cristiana Pirano

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...