ALEXANDERPLATZ RIAPRE IL 27 FEBBRAIO. LA FESTA E’ DOPPIA

Standard

stefano di battista alexanderplatz

La notizia che il jazz romano sta aspettando da tempo è confermata. Sabato 27 febbraio riaprono le porte del Alexanderplatz. Una notizia che riportiamo dalla diretta voce Paolo Rubei proprietario e direttore, insieme al fratello Eugenio del jazz club di Via Ostia.

E’ proprio vero! Sabato 27 febbraio 2016, dopo lunghi mesi di assenza dal cartellone del jazz romano riapre lo storico club Alexanderplatz. Per il ritorno è stato scelto un giorno molto importante per la famiglia Rubei. Il 27 Febbraio del 1940 nasceva infatti Giampiero, fondatore e direttore del club fino alla sua morte avvenuta il 2 Aprile 2015.

L’assenza del ‘signore’ del jazz romano ha certamente provocato uno scossone e una battuta d’arresto, naturale e fisiologica, nel jazz capitolino e nella famiglia Rubei che ora è pronta a rimettersi in gioco. Saranno proprio i figli, Paolo ed Eugenio, a prendere l’eredità artistica e manageriale di questo che è da tutti considerato il jazz club storico di Roma.

Per l’occasione di sabato 27 ci sarà una vera e propria festa alla quale tutti sono invitati. “Vogliamo ricordare nostro padre prima di tutto e da qui ripartire con quella che speriamo diventi una nuova grande stagione del club che ormai compie oltre trent’anni. Erano i primi anni ’80 quando mio padre – commenta Paolo Rubei – trasformò questa cantina nel Alexanderplatz”

“Sabato – continua Rubei – in programma non c’è un concerto specifico, ma tutti i musicisti sono invitati a prendere parte ad una grande jam, nello spirito più profondo che il jazz ci insegna, ovvero la condivisione e la celebrazione”

Una scelta, quella di fare jam, profondamente legata alle origini del club e alle idee che il grande capo aveva in mente quando volle trasformare questo scantinato, situato nel cuore del quartiere Prati, in un luogo dove i musicisti potessero incontrarsi e suonare. Sabato sarà come ripartire dal giorno ‘zero’ e, dopotutto, il ciclo della vita ci insegna che è giusto così.

Appuntamento sabato prossimo per questo doppio festeggiamento, stesso luogo stessa ora!

di C.Piraino
in bocca al lupo!

 

PAROLE DI GIAMPIERO RUBEI

[estratto dell’articolo di Metromorfosi nr. 41 Febbraio 2011] ‘Trenta anni fa’ Il jazz era una comunità di amici e appassionati che non avevano un punto di ritrovo. Decisi allora di trasformare questa mia passione in un’attività imprenditoriale ed è così che inaugurai l’Alexanderplatz. Oggi la comunità è sicuramente allargata e include differenti fasce di pubblico, grazie anche al fatto che in Italia la cultura del jazz ha preso piede, fino a diventare una moda. Ma ci sono voluti anni, in cui ho sempre aiutato a emergere il jazz e tanti giovani musicisti che oggi, per mia soddisfazione sono fortemente cresciuti’.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...