ROMA. Live Negramaro

Standard

 


 
 
 

  

 

 >> FEEDBACK SUL CONCERTO DI ROMA DEL 15/11/2008

 

Tornano (ufficialmente) a Roma, Il 14 e 15 Novembre 2008 al Palalottomatica ore 21:00 >More Info: Circuito Ticket.one<. Dico ufficialmente perchè Giuliano spesso è a Roma dove ama fare le ore piccole suonando a sorpresa in locali come il Contestaccio – a Monte dei Cocci dove la musica è assolutamente e sempre live – improvvisando meravigliose Jam con bravi musicisti romani, per la gioia di quanti riescono a stargli dietro fino alle 5 del mattino. Pochi, ma ovviamente buoni.. Grazie Giuliano!

Intanto Roma aspetta >Negramaro< in uno stato di trepidante attesa, come sempre quando arrivano questi sei grandi artisti in città. Per voi una chicca, il video che segue ‘tu ricordati di me’ (La Finestra, 2007), poco considerato dalle emittenti televisive, ma a molto toccante per contenuti e immagini.

 Vodpod videos no longer available.

Tu Ricordati di me

Quando stringerai tra le mani tue quel fucile che non ha pietà di chi non ha pietà e stringe tra le mani quel fucile che guarda dritto a te che guarda dritto a te e se girerà la testa lo so per certo girerà la testa e quando girerà la testa in quel momento tu ricordati di me Tu ricordati di me – kill me, kill me, kill yourself – Tu ricordati di me quando più non c’è quella voglia di andar via Quando tremerai sulle gambe tue la paura di andare via da chi non ha pietà e stringe tra le mani il tuo sorriso e sta lì davanti a te lì davanti a te guarda dritto a te e se girerà la testa amico girerà la testa e quando girerà la testa in quel momento ti ricordati di me Tu ricordati di me quando più non c’è la mia mano tra le tue tu ricordati di me Tu ricordati di me quando più non c’è quella voglia di restare sano e salvo Non importa chi sia il primo tanto il primo come l’ultimo non resterà più in piedi nello stesso spazio nello stesso sparo due pallottole l’una dritta contro il cuore l’altra conficcata nei pensieri di quel primo che ha premuto il grilletto e lucidato da una vita come tante per un niente torna niente Tu ricordati di me finchè il fiato avrai per farlo pelle per sentirlo cuore per odiarlo e poi… Tu ricordati di me finchè il tempo per farlo prima di ridarlo indietro a chi lo getta via tutto in polvere da sparo e grigio sangue amaro resti un mucchio d’ossa e strappi l’anima

e vai via 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...