SAVELLI COME MAGELLANO, ESPLORATORE DI NOTE | Live a Testaccio

Standard

gianni Savelli magellano Macro testaccio

Una domenica differente a Testaccio, con le musiche meravigliose di Gianni Savelli, sassofonista e compositore; un musicista capace di toccare gli animi con le sue note ‘dal mondo’ ed i suoi arrangiamenti inarrivabili, se parliamo di originalità e creatività dei tre elementi fondamentali della musica, ritmo, armonia e melodia. Nei suoi dischi troviamo la chiave per intraprendere il ‘viaggio’ o per aprire le porte alla cultura mondiale facendola accomodare tra le note a noi più familiari del jazz.

‘Musiche’ perfettamente a proprio agio nei repertori del sassofonista romano che, come “Magellano” esploratore di nuovi mondi, titolo del suo ultimo lavoro discografico che sarà suonato in questa occasione alla scuola di Testaccio, da anni continua ad esplorare la musica senza mai porsi limiti di genere o barriere nella realizzazione degli arrangiamenti e nell’esecuzione. Questa è libertà, ed i suoi meravigliosi frutti. Il suo, quello che attraverso Media Res porta in scena dal 2000, è un jazz di grandissima umanità ed è anche per questo che a lui si avvicinano sempre tante persone ad ascoltarlo.

La maturità del sound di Gianni Savelli è il frutto di un grande lavoro di ricerca realizzato negli anni dal sassofonista insieme ad Aldo Bassi, che con lui rappresenta la front line di Media Res. Ad esempio, la scelta univoca nel progetto del flicorno di Bassi completa il sound di Savelli nella realizzazione del suo viaggio immaginario attraverso toni ricercati nei registri morbidi e profondi.

“Certamente in Media Res c’è un interesse molto forte per la composizione che nel disco si concretizza. La composizione, intesa non solo come preparazione dell’architettura globale, ma anche come attenzione al singolo dettaglio nello scorrere della musica, è un qualcosa che mi affascina. Al tempo stesso anche se in Magellano non si può certo parlare di musica improvvisata, l’atteggiamento del quintetto, cioè del nucleo di Media Res (Enrico Zanisi, Luca Pirozzi e Alessandro Marzi oltre a Aldo Bassi che c’è dall’inizio) è quello di un approccio all’improvvisazione di grande libertà e freschezza, pur rimanendo nell’ambito della forma. Grazie alla magnifica intesa che esiste tra di noi questo viene fuori soprattutto nei concerti, nei quali la dimensione corale e di libertà espande ulteriormente ciò che intendevo realizzare con questo progetto”. (dall’Intervista di Gerlando Gatto del 29/Gen/2016) 

Dom. 20.3.2016 h.18.15
Media Res
Gianni Savelli Media Res
Echi di ritmi di culture lontane, armonie europee, nuance tipicamente jazzistiche che danno vita ad una sorta di viaggio nella memoria popolato da immagini e suggestioni

Gianni Savelli sassofoni e flauti
Aldo Bassi tromba e flicorno
Enrico Zanisi pianoforte
Luca Pirozzi basso
Alessandro Marzi batteria

MAGGIORI INFORMAZIONI
Ingresso € 10 (€ 7 soci della scuola e studenti dell’Università Roma 3)
info T. 065750376 065759308
Prenotazioni prenotazioneconcerti@scuolamusicatestaccio.it
360.1025779 (anche sms)
DOVE: Ex Mattatoio di Testaccio
Piazza Giustiniani 4a – Roma

 

di C.Piraino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...