Assante: “Crosby e Nash, vecchio a chi?”

Standard

Poche ore fa a Roma c’erano David Crosby e Graham Nash. Si proprio loro, due leggende viventi, che hanno saputo regalare un concerto di musica potente e importante, così almeno commenta la rete, dato che io non c’ero. Peccato, perchè a leggere le recensioni del giorno dopo (non che ci fosse bisogno di conferme) c’è da mangiarsi le mani per aver perso un tale spettacolo. Degli articoli che ho trovato relativi all’evento, ciò che indico nel link in basso deve essere assolutamente letto da tutti. Perchè non è una semplice recensione, come lo stesso autore, Ernesto Assante, premette. Questa è una lezione di musica e anche di vita. Una dichiarazione, di guerra o di amore, scegliete voi, che arriva con un tempismo perfetto in un’epoca che sta veramente perdendo colpi e non solo musicalmente.

Vecchio è chi pensa di non avere più nulla da dire, chi pensa di non avere più alcun futuro. Crosby e Nash hanno ancora molto da dire, utilizzando brani scritti dieci, venti, trenta o quaranta anni fa, e canzoni recentissime, mettendo insieme le loro spettacolari voci. Vecchio è chi, magari avendo solo venti o trent’anni, nella musica si limita a fare un mestiere invece di praticare l’arte, chi suona e canta senza passione, chi imita invece di inventare.”

Leggi il post completo al >> LINK 
dal Blog Media-Trek di E. Assante  repubblica.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...