#PIN SOUND CHECK, MUSIC SHOW

Standard

Ci sono pochi programmi in radio, e praticamente nessuno in tv, per chi ha gusti musicali che non siano dettati dai grandi ‘comunicatori’ generalisti, chiamiamoli così. Uno di questi programmi che ascolto con ammirazione è Sound Check di Gegè Telesforo, in onda il sabato e la domenica su Radio 24 alle 19.15. Una trasmissione di cui mi nutro, la migliore del 2015, per me.

Brani così importanti e ricercati, nelle versioni proposte, che persino Youtube (altro canale mediamente generalista, dopotutto) spesso ignora. Il che ci fa solo immaginare la quantità di musica a disposizione di Gegè. E’ lo stesso Telesforo a spigarne gli obiettivi dalla pagina web dedicata, “Sound Check è un talk show musicale. Si aprono le porte alla musica (dal Jazz al Pop, dalla Classica alla World Music), al variegato mondo sonoro, ai musicisti, professionisti e nuovi talenti, con l’obiettivo di proporre un’informazione musicale completa, stimolante, propedeutica, ma non banale, con l’intento di intrattenere piacevolmente, ricercando e promuovendo l’arte e il talento. E’ un programma fatto di musica e di storie di musica, che svelerà anche cosa e chi c’è dietro al successo e al lavoro di una band o di un artista: compositori, arrangiatori, ingegneri del suono, tour manager, producer discografici e di grandi eventi live“.

Nelle scalette di Sound Check domina la musica black, apparentemente. In realtà domina la ‘Qualità’ e, nello svolgimento di tale esercizio di ricerca, ogni settimana Gegè apre nuovi punti di discussione che convergono spesso nella musica afroamericana, le sue influenze e gli sviluppi. Passando in rassegna gli dei dell’olimpo della musica, come Stevie Wonder, Herbie Hancock o Maceo Parker, si scoprono pero’ meravigliose fioriture, possiamo dire di derivazione, come i giovani Mad Satta, più che una formazione, un collettivo, conosciuti proprio in una puntata di qualche tempo. In questo caso mi ha colpito la voce di Joanna Teters, che va assolutamente seguita nel suo percorso, capace addirittura di fare pop di qualità e, credetemi, non avrei mai pensato di associare le parole ‘pop’ & ‘qualità’, visto il vento gelido che soffia oggi nel pop.

E poi scopri anche talenti come Jacob Collier – e non fate i fichi mo’ che manco voi lo conoscevate o quasi – che prima senti e quando poi vai a cercare sul web, incredulo sospiri. Ebbene, esiste Collier e di lui, faccia d’angelo, bianco, circondato da strumentazioni e sound machine di tutti i tipi, dice Quincy Jones “non ho mai visto in vita mia un talento così. Al di là di ogni categoria”. E anche se, a questa affermazione, vorrei rispondere Quincy, ma ti sei scordato Michael e pure Ray? io non posso dargli torto, perchè Collier spacca di brutto.

Ma Gegè non si accontenta di mostrare solo le band o i loro progetti. Lui li scannerizza, li spacchetta, e rivela ai nostri occhi cose che sono lì, ma che spesso non vediamo. Come, nell’ultima puntata, ma è solo uno dei tanti esempi, Theo Crocker, che non è solo il trumpet player di Dee Dee. Infatti scopriamo che è molto di più.

Questo e tantissimo altro lo trovate ogni settimana in Sound Check. Musica accompagnata dai preziosi racconti di Gegè Telesforo, che da qualche tempo nella puntata del Sabato è affiancato da una speaker d’eccezione, la cantante Silvia Barba. Un’altra ottima decisione di Gegè.

ASCOLTARE SOUND CHECK

banner gegè sound check

La prima cosa da fare è certamente ascoltarlo in diretta, quindi il Sabato e la Domenica alle ore 19:15 fate spazio nella vostra agenda e sintonizzatevi QUI, dove potrete ascoltare la diretta streaming dal sito. Ovviamente c’è sempre la cara vecchia Radio, magari mentre preparate la cena (almeno io faccio così) vi sintonizzate sulle frequenze di Radio 24. Ma potete ri-ascoltare il programma in podcast, basta aspettare qualche giorno e la puntata viene aggiunta nella sotto-sezione Puntate. Per conoscere la scaletta delle puntate in corso o delle precedenti collegatevi alla pagina Facebook del programma e cercate nella galleria delle foto.

[AIRPLAY MUSIC AWARD] Al termine della stagione radiofonica vengono assegnati, da una commissione scelta dalla produzione, i “The Sound Check Music Awards“, destinati agli artisti, band, musicisti, operatori del settore che si saranno distinti durante l’anno. Di questo prestigioso award ho già parlato in questo POST

Stevie Wonder 'I Wish' (Ahmed Sirour's MEGA Mashup Remix)
puntata del 26.12.2015, incentrata molto su Wonder

 

di C.Piraino
Quando ascolto Sound Check è come se fosse sempre primavera

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...