LA BOSSA NOVA COMPIE 60 ANNI

Standard

Ha i suoi anni, ma non si vede affatto! Quasi sessanta per l’esattezza quelli che copie la Bossa nova, una di quelle musiche senza tempo o, per meglio dire, che il tempo lo ha attraversato mantenendo sempre una forma smagliante, proprio come il sorriso della sua testimonial, la Garota de Ipanema, The Girl From Ipanema, uno dei brani più suonati e cantati al mondo, scritto da Moraes e Jobim ispirati  dalla giovane Heloisa Pinheiro, per tutti Helô, 17 anni. Quale uomo non ha sognato almeno una vota di farsi abbracciare da questo splendore di ragazza, che rappresenta il bello di una nazione. Infatti, è anche grazie alla bossanova e a la sua Garota, se  nell’immaginario collettivo il mondo vede il Brasile come un paradiso in terra. Non staremo qui a dire che invece il Brasile è un paese per alcuni aspetti non così bello e dove è difficile vivere, perché questo è uno dei poteri della musica e sinceramente, va benissimo così e continuiamo a sognare.

Vinicius de Moraes, Antonio Carlos Jobim, João Gilberto

La Bossa nova deriva dal samba e dal suo felice incontro con il jazz degli anni 1940-1950 e sfocia in quel ritmo suadente capace di trasportare l’ascoltatore in meravigliosi mondi paralleli, dove tutto è morbido e accogliente. La data di nascita si ritiene essere il 1959 e, i padri, alcuni degli artisti che già frequentavano il samba canção e la musica tradizionale brasiliana. Oggi sono entrati nel mito e sono il  compositore Antônio Carlos Jobim, il poeta Vinicius de Moraes e il cantante e chitarrista João Gilberto, unico ancora in vita. Nonostante i tre siano stati contemporanei di un’epoca in cui le notizie non viaggiavano alla velocità dei giorni nostri (e dato che nulla è più incontenibile dell’arte in genere), furono contaminati dalle correnti minimalisti che fluivano copiose in Eruropa e negli Stati Uniti, generando questa forma di samba più composto e asciutto ritmicamente, in cui il cantato è ‘sotto voce’ e le tematiche disimpegnate, per raccontare semplici emozioni.  

La Bossa nova continua a vivere anche nei giorni nostri una florida stagione e continua a camminare al fianco del jazz, perché spessissimo la ritroviamo nei cartelloni dei club e dei festival di tutto il mondo. Di fatto tutti i musicisti di jazz o quasi, e sicuramente tutte le cantanti di jazz affrontano la bossa nova e la considerano parte integrante del loro repertorio. Ma, la cosa ancor più straordinaria, è il fatto che questo genere ha varcato i confini del Brasile, che pur ne rimane la patria, per arrivare in ogni angolo del globo, cantato in portoghese e in tutte le lingue possibili.

Anche se a noi, ogni tanto piace riascoltarla nella sua prima insuperabile stagione

 

di Cristiana Piraino


Bossa e Jazz ASCOLTI CONSIGLIATI

TERRAS Duo Taufic con Barbara Casini *  iTunes 
Dopo anni di collaborazioni e live insieme, finalmente i fratelli brasiliani Taufic e la più brasiliana delle cantanti italiane registrano un cd in cui celebrano la tradizione viva di una terra, il Nordeste del Brasile, che diventa metafora di tutte le “terras” nel mondo dove si mescolano bellezza e sofferenza, e lo fanno con un’energia e un amore avvertiti in ogni singola nota.

“core/coraçao” Maria Pia De Vito & Chico Buarque iTunes
Un disco in napoletano. Album di Maria Pia De Vito con il featuring di Chico Buarque registrato tra Roma e Parigi, prodotto da Jando Music & Via Veneto Jazz

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...