PERCENTOMUSICA alla CASA DEL JAZZ

Standard

 logo_gloss

Percentomusica – centro per la formazione artistica di Roma – nasce nel 2000 ma ha alle spalle 15 anni di esperienza didattica condivisa dagli insegnanti che ne fanno parte. L’esigenza principale che ha portato alla creazione di Percentomusica è stata quella di dare vita ad un progetto didattico concepito, realizzato e gestito interamente da musicisti. Ogni anno Percento musica presenta alcuni dei progetti nati al proprio interno sui palchi dell’Estate Romana. Quest’anno saranno presenti alla Casa del JAzz ed a Villa Celimontana.

Vi segnalo alcuni concerti marchiati Percento musica il 14 ed il 25 luglio nella splendida cornice di Casa del Jazz.

Mart. 14/07/2009
LE MEZZE STAGIONI
Esordio Romano

dalle h. 21:00 Ingresso Libero

Damiano La Rocca chitarra
Francesco Frisari  pianoforte
Carmine Iuvone  contrabbasso  
Carlo Montuoro  percussioni

Le Mezze Stagioni è il nome dato ad un progetto musicale composto da partiture originali di Damiano La Rocca.
Il titolo, da un lato è la chiara espressione della già delineata identità personale dell’autore, attraverso forme e contenuti mai disgiunti tra loro e di una sintesi tra universi musicali all’apparenza inconciliabili, dall’altro rappresenta l’istintiva necessità di superare, attraverso una pur modestissima ricerca, quei luoghi comuni che il jazz apertamente condanna ma di cui, velatamente, non può far a meno di nutrirsi. In questi brani, piccoli quadretti di vita interiore, echeggiano atmosfere santaniane, melodie metheniane, il fraseggio nervoso ed elettrico di Frank Zappa, un gusto a volte out alla Eric Dolphy e incastri ritmici, complessi nell’esecuzione ma dal risultato semplice e  melodico, italiano.

Mart. 14/07/2009
COME AFFAIR QUARTET                                       

Fabrizio Magliocca sax alto
Sergio Schifano  chitarra
Fabrizio Orlando  contrabbasso
Giulio Clesceri  batteria

Come Affair Quartet è un progetto che nasce da un idea di Sergio Schifano, con l’obiettivo primario di sviluppare la ricerca sul linguaggio dell’improvvisazione, anche attraverso composizioni inedite scritte dallo stesso chitarrista. Le diverse esperienze di formazione dei giovani elementi della band, danno vita ad un approccio alla musica aperto e in costante evoluzione che spazia dal jazz storico e contemporaneo all’ improvvisazione radicale, con contaminazioni di rock, pop, funk, blues e musica sperimentale.

Sab. 25/07/2009
TETRAPHONIC PROJECT

dalle h. 21:00 Ingresso Libero
 
Leonardo Radicchi sassofoni
Andrea Angeloni  trombone
Pietro Paris  contrabbasso
Filippo Radicchi  batteria
Jacopo Bazzarri  vibrafono

Tetraphonic Project nasce da un idea di Leonardo Radicchi volta a dar vita ad una formazione jazz la cui sonorità fosse caratterizzata dal contrappunto tra gli strumenti monodici, così da creare un’atmosfera rarefatta ma dalla forte componente ritmica. Contrappunto e armonizzazioni si alternano in modo da trasmettere chiaramente i movimenti armonici.  Il repertorio si basa su brani originali e su standards arrangiati in modo da valorizzare le interazioni ritmiche e armoniche tra  gli strumenti. L’obiettivo è quello dare ai singoli musicisti maggior spazio per la sperimentazione pur rimanendo saldamente legati al groove.
 
Sab. 25/07/2009
CAPOLINEA TRIO

Manuel Magrini  pianoforte
Stefano Fanini   basso acustico fretless
Francesco Speziali  batteria

Trio Capolinea nasce nell’Aprile 2007 dall’incontro di tre musicisti accomunati dalla frequentazione dello stesso corso di musica d’insieme. Nel Giugno dello stesso anno il Trio si aggiudica il primo posto nella categoria gruppi del Premio musicale Città di Assisi 2007.
Nato con la volontà di proporre le sonorità del jazz standard in chiave personale e rinnovata, il progetto musicale si basa sulla valorizzazione delle idee e dell’espressività musicale dei singoli componenti che si estrinseca non solo nell’esecuzione di celeberrimi brani che hanno caratterizzato la storia del jazz, ma anche nella presentazione di una serie di brani propri e di recente composizione.

 

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::: 

more About

>>> VILLA OSIO aka LA CASA DEL JAZZ

 

  
Annunci

I NUOVI NEGRAMARO SONO BLUE COBALTO

Standard

Nuovi arrangiamenti e molti remix nella serata romana di negramaro il 15 novembre 2008 al Palalottomatica, prima tappa della quarta parte del Finestra Tour 2008. Giuliano, salito sul palco con un abbigliamento mozartiano post-moderno, inizialmente è sembrato giù di tono, ma nel corso della performance, ha saputo ritrovare il suo acuto più vibrante, carico di forza e allo stesso tempo di dolcezza. Riuscendo, a volte, a superare se stesso. Molti i brani che sono stati rielaborati per l’occasione forse con l’intento di presentare al pubblico il repertorio interpretato con un nuovo spirito. Questa scelta si dimostra corretta, considerando soprattutto la longevità di un tour, Finestra 2008, iniziato più di un anno fa nei teatri e che, praticamente senza interruzione, è andato avanti nelle arene e continua nei palazzetti fino al 19 dicembre.

 

splendide luci dalla regia, giochi di grafica sui pannelli di fondo, immagini simbolo della nostra era malata sui pannelli frontali e momenti di buio perfetto hanno avuto un ruolo importante nelle due ore di musica

Nei ritmi e nelle sonorità della word music si sono tuffati questi sei ragazzi che non smettono di stupire per bravura e per la generosità dimostrata dal palco, quando utilizzano ogni risorsa fisica e mentale a disposizione. Grande la performance di Danilo Tasco, batteria, che ha trascinato i compagni per tutto il concerto, segnando il tempo in modo perfetto. Altro che ragazzino di Gagliano del Capo, direi piuttosto un orologio svizzero. In ottima forma anche “Lele” Emanuele Spedicato. Lui è una cosa sola con la sua chitarra, perfetto nell’esecuzioni e nelle improvvisazioni. Bravi nel complesso tutti e, senza sorprendermi troppo noto che i negramaro stanno cambiando: La mutazione è prossima o forse è già avvenuta, di certo c’è. Esce fuori con vigore nel nuovo brano inedito dal titolo Blue Cobalto che è stato presentato a Roma come ultimo lavoro, in cui predomina sicuramente il blue, il rock, le influenze sonore della psichedelia anni ’70 (per citare un artista, >Syd Barrett<, dei primi Pink Floyd) e le melodie di una certa musica italiana di fine anni ’60.

Vodpod videos no longer available.

Negramaro – Blu Cobalto (Inedito)

La dolcezza del flauto incontra l’elettricità della chitarra.  Così durante il concerto di Roma del palalottomatica è iniziato il brano ‘Un passo indietro’ – scelto per l’ultimo video realizzato da Negramaro >LINK<. In questo video i negramaro sono nella loro casa e coinvolti nelle loro cose di tutti i giorni, come preparare gli spaghetti, tagliuzzare le acciughe, fare ginnastica, scrivere testi, pensare, suonare suonare suonare, stare insieme. E’ questo il loro segreto? Vivere la musica come vivere la vita? Forse si, certamente li rende speciali.

E mentre la gente intorno grida “sei un mitooo!” mi rendo conto che l’elettronica occupa un posto sempre più importante nella loro performance fino a sfociare in momenti di quasi electro-house, o nel finale assolutamente elettronico di ‘E ruberò per te la luna’. Dopo aver assistito a cinque concerti dei negramaro continuo a preferire la loro musica evoluta e artigianale in mezzo ad un mercato che spinge con ogni media a disposizione (media=mezzo) il pubblico all’acquisto di prodotti pre-confezionati e decisi a tavolino dalle case discografiche, che giustamente devono vendere… ma la musica?? negramaro perfortuna accontenta tutti.  

CURIOSITA’:

Durante il concerto Giuliano ha reso omaggio a grandi ed illustri colleghi cantando alcuni brani, in particolare: Meraviglioso di Domenico Modugno, Love is a losing game di Amy Winehouse, La zita mia  dalla tradizione folcloristica popolare, La guerra di Piero di Fabrizio De Andrè

—————- 

Spesso i negramaro lanciano messaggi al pubblico attraverso la voce del leader e cantante. Il 15 novembre Giuliano ha detto:

Grazie Domenico
Fanculo alle guerre
Grazie de Andrè
Non esiste libertà senza pensiero libero
Non farti legare le mani Roma! Liberale al cielo!
Buona libertà a tutti

IN ARRIVO ALLA VENDITA:

Il cd+dvd dal vivo della band italiana che ha conquistato per prima San Siro è stato pubblicato venerdì 21 novembre e si intitola “Negramaro San Siro live”. Il cd+dvd del concerto dei negramaro, tenutosi a San Siro il 31 maggio 2008 un progetto di Caterina Caselli Sugar, prodotto da Sugar. (FONTE: www.negramaro.it )> Link al Concerto di San Siro 31.05.2008 <

banner_finestra

TUTTE LE DATE DEL FINESTRA TOUR:

14/11/2008 Roma, Palalottomatica
15/11/2008 Roma, Palalottomatica
18/11/2008 Caserta, Palamaggiò
19/11/2008 Eboli, Palasele
21/11/2008 Taranto, Palasport
25/11/2008 Trapani, Palasport
26/11/2008 Acireale, Palasport
29/11/2008 Pesaro, Adriatic Arena
30/11/2008 Parma, Palasport

02/12/2008 Firenze, Mandela Forum
03/12/2008 Genova, Vaillant Palace
05/12/2008 Bologna, Futurshow Station
13/12/2008 Perugia, Pala Evangelisti
15/12/2008 Milano, Datch-Forum
18/12/2008 Treviso, Palaverde
19/12/2008 Torino, Palaisozaki

 

altri POST SU NEGRAMARO di Romalive:

> LA MUSICA DEI GRANDI NUMERI  – aprile 2008

> VIA LE MANI DAGLI OCCHI – maggio 2008

> SAN SIRO – giugno 2008

> LORENZO E GIULIANO – luglio 2008

> NEGRAMARO A ROMA – ottobre 2008