DANILO REA ricorda Fabrizio De Andrè

Standard

Gio. 11/03/2010
DANILO REA omaggio a Fabrizio De André
Sala Petrassi
Auditorium P.d.M.  >> music club di Roma
Viale de Coubertin
h. 21:00 € 15:00/20:00

Danilo Rea è un pianista incredibile. Jazz soprattutto, ma non solo. La sua cultura musicale è vasta e spazia dalla classica al progressive. Lo riconoscerei ad occhi chiusi perchè il suo tocco è come un ‘marchio di fabbrica’. Come descrivere questo enorme talento tanto da far comprendere o tentare di immaginare il suo bel suono? Per iniziare, consiglio di non perdere il  concerto di questa sera all’Auditorium, dove Rea presenterà un personale omaggio a Fabrizio de Andrè. Di certo la poesia del catautore genovese troverà una nuova forma d’espressione attraverso l’interpretazione del pianista vicentino. Il suo modo di suonare il pianoforte è più un dialogare attraverso lo strumento che si trasforma nelle sue mani, dotate di fluidà assoluta, in una voce ora forte ora delicata di una conversazione sempre molto melodica. Caratteristica comune ai due artisti.

Tra i brani presentati nel programma ci sono le canzoni più famose di De Andrè come La canzone di Marinella, La canzone dell’amore perduto, Via del campo, Girotondo, Inverno, Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers, Il Pescatore e Bocca di rosa.

Annunci

FABRIZIO DE ANDRE’ 10 Anni dalla morte

Standard

PROGRAMMAZIONE dedicata a DE ANDRE’

da lun. 12/01 a ven. 16/01 dalle 15:00 alle 16:00
RADIO 24 dedica 5 puntate allo Speciale Fabrizio De Andrè, per ripercorre la vita di Faber con materiale e interviste d’epoca, testimonianze di amici e colleghi e naturalmente le canzoni di Fabrizio De Andrè.

giov. 15/01 Concerto
Mille Papaveri Rossi a Romatribute band F. De Andrè
Locanda Hermann in Via dei Sabelli, 167b – San Lorenzo

___________________________________

 ….dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fiori.. diceva la verità Fabrizio De Andrè che a dieci anni dalla scomparsa, avvenuta l’11 gennaio 1999 a Milano, rimane nei nostri cuori come indimenticabile cantautore, poeta e grande musicista.

Proveniente da una famiglia borghese e benestante è uno studente di giurisprudenza della Genova bene, dove spicca per turbolenze caratteriali, quando decide di iniziare a fare musica. Tra i suoi amici ci sono Luigi Tenco e Gino Paoli. Lui è cantautore sin dalla prima nota.

Ma è nel 1972 che Mina decide di interpretare ‘La Canzone di Marinella’ [VIDEO] facendo arrivare in questo modo De Andrè al grande pubblico televisivo. Anche se credo che Faber sarebbe ugualmente arrivato presto al cuore di tutti noi.

Una personalità complessa ma molto chiara nella scelta della direzione da seguire, dettata sempre dal profondo desiderio di conoscere l’animo umano nelle sue numerose diversità e debolezze. Manca alla Musica la sua poesia

Vodpod videos no longer available.

___________________________________

APPROFONDIMENTI

>BIOGRAFIA<

>UNO SCRITTO DI FABRIZIO<

>FONDAZIONE<

>MOSTRA AL PALAZZO DUCALE< a Genova – fino al 3 maggio 2009

Genova rende omaggio a Fabrizio De Andrè a dieci anni dalla sua scomparsa con una grande mostra a Palazzo Ducale, organizzata in collaborazione con la Fondazione Fabrizio De Andrè e curata da Vittorio Bo, Guido Harari, Vincenzo Mollica e Pepi Morgia, che si presenta come un vero e proprio viaggio multimediale nella musica, nelle parole e nella vita di Faber. (fonte: Palazzo Ducale)