AL FELT: LA PACE E’ NECESSARIA

Standard

AL FELT: LA PACE E' NECESSARIA by cristiana.piraino

Gov. 31.3.2011  Peace needs to be FELT
Concerto di WORDREAM trio di Federico Laterza
FELT CLUB
Via degli Ausoni, 84 zona San Lorenzo
Inizio concerto ore 21:30
Ingresso con tessera 5,00 € (valida per un anno)

>> facebook event

Se ancora non sai cos’è il “jazz allargato”, il 31 Marzo può essere una buona occasione per colmare questa lacuna! “Peace needs to be FELT!” – “La Pace deve essere sentita” – è un’iniziativa che nasce nel 2009, dall’incontro di chi apprezza non solo la buona musica, ma tutto ciò che davvero può toccare il cuore di un essere umano. L’appuntamento del 31 marzo alle ore 21.30, FELT CLUB in San Lorenzo vedrà come protagonista il WORDREAM trio di Federico Laterza, reduce da numerosi successi in Italia e all’Estero. [per conoscere meglio la formazione di Federico Laterza >> LINK

La serata sarà anche un’occasione per avere un piccolo assaggio di un messaggio che sta toccando il cuore di migliaia di persone di ogni credo, razza, condizione sociale ed economica : il messaggio di Prem Rawat, un uomo che da più di 40 anni viaggia costantemente per rispondere agli inviti che gli giungono da molti Paesi, da parte di persone interessate al suo messaggio di pace e al suo insegnamento.  Visita il suo sito

Be a Worldreamer and help the dream!

Annunci

DIALOGHI IN MUSICA sulle rive del lago

Standard

 

Dom. 16.05.2010
LUTTE BERG & ALESSANDRO GWIS duo
incontri musicali presso
Ass. Cult. La Fontana
Via Garibaldi 30
Trevignano Romano
h. 16.30 Ingresso gratuito 

Lutte Berg, chitarre
Alessandro Gwis, pianoforte

Prosegue a Trevignano Romano la rassegna Dialoghi in Musica, strutturata in sei appuntamenti domenicali, iniziati l’11 aprile e che si concluderanno il 6 giugno. Ottima per passare una domenica fuori Roma in compagnia della buona musica. La rassegna curata dal musicista, Federico Laterza e dal collega Francesco Consaga, ha messo a confronto diversi artisti in un contesto in cui  il dialogo con il pubblico vuole essere una parte importante, al fine di informare, stimolare ed interessare il medesimo a proposte musicali di qualità, senza imporre confini di genere, ma privilegiando un tipo di ricerca che tende a creare un dialogo tra differenti culture o tradizioni. 

Domenica prossima suonano Lutte Berg e Alessandro Gwis, due musicisti che hanno percorso strade innovative nelle quali ricercare nuove possibilità espressive  per il proprio strumento. Il chitarrista calabro-svedese fonde nel suo linguaggio originalissimo la vena musicale nordica con l’espressività mediterranea legata alle origini meridionali. Al suo fianco Gwis un virtuoso del pianoforte jazz, tango e pop, che dimostra sempre grande fluidità e profondità di contenuti. Insieme il duo presenta alcune composizioni di Berg contenute nell’ultimo album a suo nome ‘Landskap’, i tanti diversi paesaggi che scorrono come le immagini della nostra vita. ‘Landskap’ sarà il resoconto del viaggio di Lutte Berg verso la musica.   

LADY ‘jazz’ MAGGIO

Standard

dal 5  al 28 maggio 2010
LADY MAGGIO
le voci femminilii più belle della storia del jazz
Charity Cafè Jazz Club  >> music clubs di Roma
Via Panisperna, 68 – Rione Monti – 00184 Roma
h.22:00

Per il quarto anno consecutivo il Charity Café ospiterà la rassegna ‘Lady Maggio’ dedicata alle voci più belle che hanno caratterizzato la storia del Jazz. Ogni settimana si terranno tre concerti di Mercoledì, Giovedì e Venerdì, per un totale di dodici imperdibili appuntamenti con la musica al femminile. Anche quest’anno le ‘Lady’ della rassegna sono da considerare tra le voci più belle e talentuose della scena jazzistica italiana, capaci di proporre le migliori interpretazioni degli standard del jazz e allo stesso tempo di presentare progetti originali. Non mancherà come sempre la bossa nova e la musica brasiliana.

PROGRAMMA

Merc. 5/05/2010
CHIARA IZZI 4ET

Il quartetto reinterpreta alcuni standards tra i più belli della tradizione jazzistica americana, rendendo omaggio a grandi compositori e songwriters quali: Cole Porter, Hoagy Carmichael, Horace Silver. Un mix di brani riletti attraverso arrangiamenti originali curati da Leonardo Borghi.

Chiara Izzi, Voce
Leonardo Borghi, Piano
Vincenzo Florio, Contrabbasso
Marco Valeri, Batteria

Giov. 6/05/2010
MISS ANTONELLA APREA

Antonella Aprea è una delle poche cantanti jazz (e non solo) a saper unire le sue notevoli doti canore a un look assolutamente personale, e a saper creare dal nulla un’atmosfera “sixties” e indiscutibilmente “vintage”. Ormai famosa per la sua capacità di visualizzare e far capire, con gesti e movenze unici nel loro genere, lo spirito e il senso delle canzoni che canta, Antonella Aprea ha saputo scegliere fior da fiore, mettendo su un repertorio, tratto dagli anni d’oro americani, inusuale e ricercato, che la distingue e nel contempo la rappresenta appieno.

Antonella Aprea, Voce
Attilio Di Giovanni, Piano
Giorgio Cuscito, Sax
Stefano Nunzi, Contrabbasso
Andrea Nunzi, Batteria

Ven. 7/05/2010
ALICE RICCIARDI 4ET

La voce di Alice Ricciardi, in autentica sintonia con la più elegante tradizione del canto jazz, riscopre e ripropone alcuni brani che convivono da sempre nel suo personale mondo musicale. Attraverso le affascinanti suggestioni del repertorio del SongBook americano e della Bossa Nova, riporta alla luce i grandi classici, ma non solo. Il frutto di una ricerca volta a riscoprire anche composizioni meno note, ma altrettanto preziose. Per l’occasione, Alice Ricciardi sarà acompagnata da alcuni fra i più validi musicisti della scena italiana ed internazionale.

Alice Ricciardi, Voce
Pietro Lussu, Piano
Vincenzo Florio, Contrabbasso
Marco Valeri, Batteria

Merc. 12/05/2010
ISABELLA NICOLETTI

REJOYCE Quartet
Omaggio a Joyce, cantante, chitarrista e compositrice carioca.

Isabella Nicoletti renderà omaggio ai brani di Joyce Silveira Palhano de Jesus di Rio de Janeiro. Dalla patria della bossanova, Joyce è una delle più grandi artiste della musica popolare brasiliana di questi anni. Considerata da Antonio Carlos Jobim una delle più grandi cantanti di tutti i tempi, Joyce è anche una compositrice molto prolifica, i suoi brani sono stati interpretati anche da Milton Nascimento, Elis Regina, Maria Bethania, Astrud Gilberto. Ha collaborato in patria con artisti dell’importanza di Jacques Morelembaum, Egberto Gismonti, Hermeto Pascoal, Toninho Horta, Nanà Vasconcelos, Dori Caymmi, Luis Eca, Sivuca, oltre che con il già ricordato Vinicius de Moraes, e con jazzisti del calibro di Gerry Mulligan, Claus Ogerman, Michael Brecker, Joe Lovano, Gil Goldstein, Bob Mintzer, Mulgrew Miller. Innumerevoli sono le sue esibizioni nei migliori jazz club del mondo (come il Blue Note di New York e di Tokyo) e nei maggiori festival jazz come Montreux, Parigi, Amsterdam, Bruxelles, Mosca.

Isabella Nicoletti, Voce
Roberto Silli, Chitarra
Fernando Redavid, Basso
Massimiliano De Lucia, Batteria

Giov. 13/05/2010
SONIA CANNIZZO
Projeto Sertão

La musica brasiliana nelle sue diverse vesti interpretata dalla voce di Sonia Cannizzo accompagnata da un sound morbido, avvolgente e frizzante. Un omaggio alle grandi cantanti brasiliane dai classici della bossanova (Jobim, João Gilberto) alla MPB Musica Popolare Brasiliana (Veloso, Chico Buarque, Djavan, Jorge Ben Jor ecc..) e con in più uno sguardo alle nuove realtà della scena musicale brasiliana (Marisa Monte,Joyce e Lenine).

Sonia Cannizzo, Voce
Stefano Nencha, Chitarra
Massimiliano Cignitti, Basso

Ven. 14/05/2010
ANTONELLA VITALE

JAZZ collection

Il 14 maggio la Rassegna Lady Maggio vivrà il suo momento più importante con il concerto di Antonella Vitale, grande interprete e compositrice del jazz che calca le scene del jazz italiano dagli inizi degli anni 90. I suoi punti di forza, oltre ad una vocalità elastica, sono la versatilità e la sua grande capacità interpretativa. Il suo ultimo lavoro Raindrops, propone una rilettura assolutamente originale dei più grandi successi di Burt Bacharach. Per L’occasione la vocalist, presenta al “Charity Jazz Club” una scaletta caratterizzata da come omaggi alle grandi Dive del jazz americano affiancando ai ritmi swing i sound melodici più rarefatti. Con lei una importante special guest.

Antonella Vitale, Voce
Domenico Sanna, Piano
Francesco Ponticelli, Contrabbasso
Alessandro Marzi, Batteria
Special Guest Aldo Bassi, Tromba & Filicorno

Merc. 19/05/2010
LAURA & SADE

Pure Song

Pure Songs è un sogno nato dalla collaborazione fra le due musiciste siciliane, Laura Lala e Sade Mangiaracina. “Pure Songs è una briciola di musica in un mondo spietato – Produce storie, storie vere, dure e pure – Quelle di chi ama questo linguaggio allo stato puro. di Salvatore Bonafede”

Laura Lala, voce, testi, composizioni
Sade Mangiaracina, piano, composizioni
Marco Spedaliere, sax soprano
Diego Tarantino, basso
Claudio Mastracci, batteria

Giov. 20/05/2010
SIMONA COSIMI 4ET

La proposta musicale riguarda una scelta di brani pop/jazz/soul dalle sonorità raffinate, aperti a sperimentazioni trip-pop acustico, tutte composizioni originali di Simona Cosimi, che si esprime attraverso una vocalità istintiva ed essenziale, senza per questo dimenticare l’aspetto melodico puro e semplice del cantare.

Simona Cosimi, voce
Alberto Parmegiani,chitarra
Luca Fattorini,contrabbasso
Vincenzo Bardaro, batteria

Ven. 21/05/2010
MARTA CAPPONI

A Night With Mrs Jones

La musica ed il feeling di una delle voci più importanti del Jazz, del blues e del Rhythm’n’Blues: Mrs Ruth Lee Jones al secolo Dinah Washington. I suoi più grandi successi, un viaggio nella vita e nella musica di una donna straordinaria e di un tempo lontano che rivive nelle note di chi lo suona sempre con amore e passione. Arrangiamenti che riprendono il sound originale per poi cercare nel presente una strada personale, questa è la proposta del quartetto della giovane vocalist Marta Capponi.

Marta Capponi, Voce
Vincenzo Lucarelli, Piano
Steve Cantarano, Contrabbasso
Emiliano Caroselli, Batteria

Merc. 26/05/2010
SILVIA MANCO trio

Il trio della pianista, cantante e compositrice Silvia Manco parte dalla forma-canzone, ricercando e scegliendo nel ricco repertorio degli standard jazz e del pop più raffinato brani preziosi e spesso poco noti, arrangiati appositamente per questa formazione, spesso radicalmente rivestiti di un sound nuovo e peculiare, per poi attraversare le forme più aperte delle composizioni originali le quali virano armonicamente sul moderno pur mantenendo il respiro melodico e il vivace dialogo tra la voce, il piano e la sezione ritmica al centro del discorso musicale.

Silvia Manco, Piano e voce
Vincenzo Florio, Batteria
Roberto Pistolesi, Contrabbasso

Giov. 27/05/2010
SILVIA MANCO TRIO
Dame Dameron Omaggio a Tadd Dameron
Special guest Max Ionata

Il trio di Silvia Manco è lieto di ospitare Max Ionata, tenor sassofonista di fama acclarata dalla voce possente e dal fraseggio fluido, ben radicato nella tradizione del jazz con slanci contemporanei, per un omaggio al repertorio di Tadd Dameron, pianista, arrangiatore e compositore jazz statunitense, di riferimento per intere generazioni di musicisti. Dexter Gordon lo aveva definito come il romantico del movimento bebop. Dameron fu uno dei più influenti arrangiatori e compositori dell’era bebop ma compose anche brani e arragiamenti swing e hard bop. Arrangiò pezzi per le orchestre di Count Basie, Artie Shaw, Jimmie Lunceford, Dizzy Gillespie, Billy Eckstine, e Sarah Vaughan. Per la Vaughan, compose lo standard “If You Could See Me Now”, che divenne una delle sue prime canzoni di successo.

Silvia Manco, Piano e voce
Vincenzo Florio, Batteria
Roberto Pistolesi, Contrabbasso

Ven. 28/05/2010
PIERA PIZZI
key j quartet

Piera Pizzi è una vocalist che si è messa in luce per le sue grandi doti interpretative e una grande tecnica legata al sentimento e a un talento innato, personalità artistica eclettica e versatile. Dal vivo Piera mette in evidenza il suo timbro unico, tipico delle vocalist d’oltreoceano, una delle pochissime cantanti che sa imprimere un feeling tipicamente soul al repertorio di standards jazz

Piera Pizzi, Vocals
Federico Laterza, Piano
Stefano Cesare, Basso
Claudio Gioannini, Batteria

MORE INFO

CHARITY CAFE’ JAZZ CLUB
Food – Wine – Cocktail …… & Jazz

Aperto tutti i giorni dalle 18:00 alle 02:00
Via Panisperna, 68 – Rione Monti – 00184 Roma
Tel: 06. 47 82 58 81
charitycafe@libero.it
www.charitycafe.it 
www.myspace.com/charityjazz
www.facebook.com
gruppo Charity Café

“Aperitivo a Monti”

Poche parole per buoni intenditori…

Drink Analcolico € 3,50
Drink Alcolico € 5,00
Cocktail & Long Drink € 8,00 …e mangi finchè vuoi !!!
dal Lunedì al Sabato dalle 18:00 alle 21:00

TABLA e INDIAN HARMONIUM nel JAZZ dei WORLDREAM

Standard

Sab. 10/04/2010  JAZZ FOLK
WORLDREAM Trio
Tar Music Shop  >> music clubs di Roma
Via Valpolicella, 17  (zona Nomentana)
h. 21:30  Ingresso 10,00 €

Federico Laterza, piano,  indian harmonium, tastiere
Paolo Innarella, saxes, flauti, ciaramella
Sanjay Kansa Banik, tabla

Fortemente influenzato dalla cultura musicale indiana, che ha avuto modo di conoscere nei suoi frequenti viaggi, Federico Laterza nel 1990 fonda il progetto Worldream, basato su composizioni originali e utilizzando strumenti appartenenti alla tradizione orientale nell’interazione con il linguaggio musicale occidentale. Il progetto nasce proprio come un laboratorio di ricerca delle radici comuni dell’improvvisazione, attraverso strade tracciate dai suoni e dalle sensazioni appartenenti a latitudini musicali solo apparentemente lontane. Laterza in questa formazione, oltre al pianoforte, suona tastiere, santoor e harmonium indiano. Sanjey Kansa Banik, indiano, maestro di tabla dell’antica e prestigiosa scuola musicale classica di Calcutta, è l’altro elemento fondamentale alla realizzazione del progetto. Sanjey ha studiato sin da bambino questo strumento assorbendo a fondo quell’altissima scienza orientale del ritmo che è componente essenziale del viaggio musicale dei Wordeam.

A gettare un ponte tra oriente ed occidente, contribuiscono anche le ciaramelle lucane del sassofonista e flautista Paolo Innarella, che fa sapiente uso anche di flauti di canna ‘bansoori’ della tradizione orientale. In questa avventura fatta di materiale frutto di ‘interplay’ estemporaneo quanto di composizioni basate su moduli ritmici dispari appartenenti alla tradizione indiana si incontrano paesaggi sonori, non semplicemente sovrapposti ma compenetrati fino a diventare linguaggio che non ha bisogno di dizionari e grammatiche, ma solo di orecchie ben aperte.

MORE INFO

http://myspace.com/worldreamusic
http://myspace.com/federicolaterza
http://myspace.com/paoloinnarella
http://myspace.com/sanjaytabla