Roma. Torna la grande House Music & Le cose di cui sono sicura oggi

Standard

web: Tony Humphries

 

Punti Fermi

Cambiare è inevitabile, accade ogni minuto.

Essere legati alle radici, mantenerle, alimentarle.

I bambini sono grandi persone.

Gli amici sono pochi.

Chi semina raccoglie.

Piano piano si fece Roma.

Non si è mai troppo eleganti.

Avere poche cose.

Ci vuole coraggio e un po’ di back-side.

Essere madre è il lavoro più ricompensato.

La tv è spenta.

A volte i pilastri del garage vengono addosso alla mia macchina.

Per un buon gossip contollare sempre le fonti.

 

 

Nati il 24 aprile

1777 – Maria Clementina d’Austria († 1801)

1830 – Eugenia di Svezia, principessa, scrittrice e musicista svedese († 1889)

1910 – Pupella Maggio, attrice teatrale e attrice cinematografica italiana († 1999)

1922 – Susanna Agnelli, imprenditrice e politica italiana

1931 – Anna Maria Canopi, religiosa italiana

1942 – Barbra Streisand, cantante, attrice e compositrice statunitense

1952 – Jean-Paul Gaultier, stilista francese

1970 – Cristiana Piraino, lanciatrice di coriandoli

1971 – Stefania Rocca, attrice italiana

1972 – Laure Sainclair, attrice pornografica francese

1973 – Rula Jebreal, giornalista israeliana

1975 – Samia Doumit, attrice statunitense

1979 – Volha Padabed, cestista bielorussa

1981 – Jasmine Trinca, attrice italiana

1982 – Irina Victorovna Čaščina, ginnasta russa

 

Eventi del 24 aprile

1184 ac. Secondo la tradizione gli antichi greci entrarono a Troia servendosi di un finto cavallo

1066 Avvistamento della Cometa di Halley; l’evento è registrato sull’arazzo di Bayeux che raffigura la battaglia di Hastings

1704 USA: viene pubblicato il primo giornale delle tredici colonie degli Stati Uniti, il Boston, Massachusetts – News-Letter

1898 Guerra ispanico-americana: la Spagna dichiara guerra agli Stati Uniti

1945 Seconda guerra mondiale/Italia: in diverse città inizia la fase culminante della guerra partigiana di liberazione che porterà il giorno successivo 25 aprile alla presa di pressoché tutte le città del settentrione da parte del CLN (Comitato di liberazione nazionale)

1967 Il cosmonauta Vladimir Komarov muore sulla Sojuz 1

1970 Mamma mi fa nascere (hi!h!i) e  Viene lanciato il primo satellite della Repubblica popolare cinese e Il Gambia diventa una repubblica. I Bealtles si sciolgono. Muore Jimi. Muore Janis.

1981 Viene presentato il primo computer IBM

1984 La Apple Computer presenta l’ Apple IIc

1990 Il telescopio spaziale di Hubble viene lanciato dallo Space Shuttle Discovery

1995 Ha termine la produzione della famosa autovettura Chevrolet Corvette ZR-1

1996 Gli Stati Uniti introducono leggi speciali antiterrorismo

2004 Cipro, si vota sul referendum per il piano di riunificazione proposto dall’ONU. La maggioranza (2/3) dei votanti nella zona turca è favorevole, mentre la maggioranza (3/4) dei votanti nella zona greca è contraria

2006  Egitto, un attacco terroristico colpisce la località turistica di Dahab, nella penisola del Sinai. Nelle esplosioni perdono la vita diciotto persone

2008 Roma. Splende il sole nel mio cielo. Stasera la grande House Music torna a Roma. Tony Humphries a Spazio Novecento.

 Notizia delle 15:10.  Oggi 24 aprile 2008, dopo 21 giorni, Pietro esce dal reparto di rianimazione!!!…e vai!

  

PUGLIA. Negramaro musica dei grandi numeri

Standard

Era il 2004 e sentivo parlare spesso di un nuovo gruppo formato da sei ragazzi provenienti dalla provincia di Lecce. Avendo ancora oggi la testa piena di tante estati calde passate lì nel Salento, dove la terra profuma di finocchio selvatico e cucunci,  ho creduto di poter ritrovare lo stesso sapore.

E infatti… non so dire quanto tempo sia passato dall’aver elaborato questa idea ed il realizzarla, ma un tempo breve perchè sono rimasta coinvolta inevitabilmente dalla prima nota. Di solito non ricordo i dettagli di tante cose, però il primo incontro con Loro su una spiaggia di Sperlonga non lo posso dimenticare .. Sono i negramaro.  Con Caterina Caselli, talent scout e poi il produttore Corrado Rustici, i 6 ragazzini, dal cuore delle Puglie, hanno raggiunto i palchi più importanti d’Europa e ottenuto i riconoscimenti più significativi, grazie ad un talento congenito che oggi li posiziona ai primi posti nello scenario della musica italiana.


nella foto i miei biglietti dei concerti du Negramaro

Della loro musica mi piace tutto e soprattutto la passione che li pervade e che sono capaci di trasmettere senza mai lasciare spazio al minimo dubbio sulla verità delle loro azioni. E’ quel tipo di musica che ti lascia nello stomaco un senso di potenza, un’emozione vera che si prova solo in presenza dei grandi artisti. Racchiude anni di note italiane per trasformarle un insieme di suoni meravigliosi, a mio parere d’avanguardia,  che girano intorno alla voce molto estesa di Giuliano, guida  e autore di musica e testi, anche se disponendo di un buon orecchio è possibile ascoltare i 6 meravigliosi assoli..

Io son sicuro che per ogni goccia
Ogni goccia che cadrà un nuovo fiore nascerà
(L’immensità 2005)

 Sono incredibili!  Sopratutto sono sei grandissimi musicisti nell’esecuzione.  Lo posso dire con certezza assoluta, forte dei 4 concerti attesi.. Roma Palalottomatica,  Anzio al Porto, Lecce alle Cave del Duca di Cavallino, Roma al Granteatro il più recente. Ogni volta è stata un’emozione fino a voler saltare di gioia – quella trasmessa dal palco ininterrottamente. Mi è difficile dire quale, tra i live visti, ritorna più spesso alla memoria, dato che sono stati tutti momenti unici. Al primo del Palalottomatica ricordo di aver saltato per più di due ore facendomi prendere dalla ‘sindrome della teenager’ che canta tutte le canzoni e solamente poi, nel ricordo, mi sono resa conto di aver assistito ad un’esecuzione perfetta. A Cavallino la chicca è stata la location, le Cave del Duca, una cava non più utilizzata di Pietra Leccese che fa l’effetto di un anfiteatro squadrato, a terra un tappeto di erba morbida ti accompagna dolcemente fino al fondo della cava dove un bellissimo palco nero occupa la scena. Tutto molto sorprendente.. Ricordo di essere rimasta muta almeno la prima mezzora ad osservare ogni dettaglio e a cercare di percepire anche la più piccola sensazione..  Ad Anzio sono stati bravissimi, soprattutto Giuliano che mi ha fatto impazzire con i vocalizzi della sua voce multiforme, peccato che si vedeva poco e tutti cantavano ‘troppo’ fino a coprire gli stessi negramaro. L’ultimo concerto visto al Granteatro di Roma, parte del tour teatrale 2007,  ha rappresentato per me il massimo. Comodamente seduta in prima fila posto centrale, ero  praticamente sul palco anche io!

Come mai, quella sera mi sono avvicinata alla loro arte, a pochi metri dalla Musica ho provato una grande felicità e il desiderio di riconoscere i negramaro come la band più rappresentativa di questa epoca, trasversalmente apprezzata in tutta Italia ed ora in partenza per il pianeta.. Bravi belli e buoni!! e orgoglio nazionale..  e poi lo dice pure Massimo Ranieri che quella sera c’era, sul palco del Granteatro,  a saltare come un ragazzino insieme a loro, cosa che conferma maggiormente la mia idea di grandezza legata a Giuliano Sangiorgi (voce e chitarre); Emanuele Spedicato (chitarre); Ermanno Carlà (basso); Danilo Tasco (batteria); Andrea Mariano (pianoforte e sintetizzatori); Andrea De Rocco (campionatore).

 

Da non perdeee il concerto di San Siro 31 maggio 2008!!!

(circuiti Ticketone, Greenticket, Amit, Charta, Box Office e nelle prevendite abituali)