IL TEMPIO DELLA CLASSICA FA UN PASSO IMPORTANTE: GONFALONE JAZZ 2019

Standard

Il prestigioso Oratorio del Gonfalone, tempio della musica classica romano, compie un passo importante verso quella che, certamente, domani sarà considerata musica classica. Si apre al jazz, inaugurando con il mese di Aprile un cartellone di ‘classic jazz’, da Sinatra a Ray a Billie. In bocca al lupo a loro. Gran bella idea! 

[FONTE CS]                

ORATORIO DEL GONFALONE Stagione 2018-2019 il jazz e il soul-pop arrivano al Gonfalone: due Venerdì dedicati a Frank Sinatra, Ray Charles e Billie Holiday 

L’Oratorio del Gonfalone inaugura un nuovo filone di concerti che intende omaggiare il jazz e le voci che hanno contribuito ad arricchire la storia del fortunato genere musicale. Continua a leggere

Annunci

UN BLACK FRIDAY UTILE

Standard

Mail invase dal Black Friday! Come se non avessimo gli armadi pieni di cose, come se avere la duecentesima maglia fosse la salvezza della nostra vita. ATTENZIONE: non lo è. Anche se ci vuole tempo per capirlo, ma continuare ad allenarsi alla palestra della vita è il minimo che ognuno dovrebbe fare. Il senso del possesso che fu pre-alessandrino… diceva il Maestro Battiato. Ma una cosa veramente buona c’è. Eccola 

L’Auditorium lancia i black days della cultura. Sconti sul Roma Gospel Festival, Max Gazzè e sui concerti di Nicola Piovani. [fonte comunicato stampa]. Per il terzo anno consecutivo l’Auditorium Parco della Musica lancia, a ridosso del noto ‘Black Friday’, una serie di sconti ed opportunità sulla propria programmazione. L’obiettivo – ha dichiarato l’AD José R. Dosal – è quello di valorizzare la nostra offerta e coinvolgere sempre di più i giovani.

Dopo il successo dello scorso anno la Fondazione Musica per Roma garantirà fino al 30 novembre il 30% di sconto sul primo concerto del Roma Gospel Festival (21/22/23 dicembre, Walt Whitman’s Soul Children of Chicago), sulle prime due date di Nicola Piovani (26 e 27 dicembre) e sulla data del 30 dicembre di Max Gazzè. Inoltre fino al 23 novembre sarà possibile acquistare a prezzo scontato i concerti di Franco D’Andrea e Matthew Herbert in programma domenica 25 novembre per Romaeuropa. La promozione è valida fino esaurimento dei biglietti disponibili acquistabili anche presso il botteghino dell’Auditorium(aperto tutti i giorni 11/20; info@musicaperroma.it)

COMPRA ORA E FINO AL 30 NOVEMBRE. Continua a leggere che trovi le offerte: Continua a leggere

ROSARIO GIULIANI: ASSOLI A 5 VOCI

Standard

Al Alexanderplatz Jazz Club 13 & 14 NOVEMBRE doppia data per un grande jazzista Italiano, Rosario Giuliani & Saxophones Parade un evento con il bollino rosso del  TOP 🔴 JAZZ.  Una mini-big-band, quella che porterà il grande sassofonista ed un repertorio dedicato al genio di Charlie Parker, ma che include anche alcuni suoi brani originali come “Suite et poursuite”, “Mr. Dodo” e “More Than Ever”. Inoltre, l’aver annunciato che in questo set sono stati inseriti gli assoli di Charlie Parker ri-arrangiati a 5 voci, ci spinge a classificare come ‘ancora più imperdibile’ questo concerto – in due notti al Platz.

Abbiamo chiesto a Rosario di raccontarci di più su questo progetto che lo vede impegnato con le giovani leve di Santa Cecilia. “Un progetto è nato attraverso il Conservatorio di S.Cecilia. Per me è un piacere e un onore condividere il palco con questi ragazzi, per il loro grande impegno e il livello alto che hanno raggiunto. Il progetto è di grande impatto: classici del bebop, di Charlie Parker e Dizzy Gillespie, arrangiati per un organico di sei sassofoni più la ritmica. Ci saranno anche brani composti da me. Una grande botta di energia, con il futuro del jazz italiano”.

ONSTAGE
Rosario Giuliani, sax alto
Paolo Rosato, sax alto
Patrizio Destriere, sax alto
Ivan Bernardini, sax tenore
Luciano Ciaramella, sax tenore
Marco Pace, sax baritono
Vittorio Solimene, pianoforte
Giulio Scarpato, contrabbasso
Francesco Merenda, batteria

Continua a leggere

JAZZ vs. TERREMOTO : L’AQUILA 2 e 3 SETTEMBRE 2017

Standard
* in header, Roberto Gatto, ft © Paolo Di Pietro, 2015 fotografo di musica aquilano *

Il jazz Italiano suona per le popolazioni colpite dal sisma. Quattro giorni di concerti, in altrettante città, nelle terre maggiormente colpite dai terremoti, negli ultimi anni. Un evento che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica e dimostrare vicinanza. Speriamo funzioni!

Certo la musica è un grande veicolo.

Ma bisogna avere orecchie e cuore per sentirla.

La maratona è iniziata ieri, 31 agosto in provincia di Perugia, continuerà oggi a Camerino, il 2/9 ad Amatrice. Il gran finale sarà il 3 all’Aquila. Sono centinaia i musicisti che partecipano e che portano la loro musica “a significare la vicinanza di tutto il mondo del jazz ai territori e alle popolazioni colpiti dal terremoto” – non è chiaro se ci saranno dei ricavati e a chi andranno. Leggo, copio e incollo > L’iniziativa di quest’anno (che si aggiunge a quella dell’anno scorso) collabora in modo associativo con Io Ci Sono Onlus alla costruzione del Centro Polifunzionale di Amatrice ed alle successive attività socio-culturali che daranno vita e respiro alla struttura. Invece per la partita del cuore tra la Nazionale Italiana Jazzisti e la squadra AmiciAmatriceAquila AAA capitanata da Raoul Bova, a Ingresso Libero vi sarà una raccolta fondi da destinare all’acquisto di strumenti musicali da donare alla Banda Musicale di Amatrice! Buona musica a tutti! Il programma potrebbe subire delle variazioni

SEGUI IL LINK E TROVI:
  • Programma completo
  • Mappa con siti dei concerti numerati
  • Qualche foto del 2015-16 di Paolo Di Pietro

E RICORDA CHE Sabato 2 settembre alle ore 12:00 c’è LA PARTITA DEL CUORE! allo STADIO GRAN SASSO D’ITALIA-ITALO ACCONCIA in Via Amleto Cencioni, L’Aquila
AmiciAmatriceAquila & Nazionale Italiana Jazzisti · AAA & NIJ
La Nazionale Italiana Jazzisti, le istituzioni aquilane-amatriciane/Perdonanza & personaggi dello spettacolo uniti in campo per la beneficenza.

Continua a leggere

QUESTA VOLTA SUONA BENE ANCHE PER I PIÙ PICCOLI

Standard

Quante volte noi genitori rinunciamo per il bene dei figli? Effettivamente un bel po’. Ma è giusto così, perché per la loro salute e benessere spesso è meglio evitare situazioni che potrebbero non essere ‘adatte’ o giuste per motivi di età. Già in passato avevo trattato il tema ‘bambini ai concerti dei grandi’ criticando i miei colleghi genitori che portano sotto palco i loro piccoli, sottoponendoli ad uno stress esagerato ed inaccettabile all’apparato uditivo, oltre che a situazioni spesso bizzarre che potrebbero non essere comprese dai più piccoli.

Ma se da un lato è un bene lasciarli a casa o non andare, se proprio non si sa con chi lasciarli, dall’altro è un sacrificio dover rinunciare ad un bel concerto, magari anche raro, che passa in città. Finalmente qualcuno ha capito che aiutare i genitori in queste situazioni, per certi genitori non ha prezzo! Vi segnalo quindi l’iniziativa del Auditorium Pdm che offre un servizio di intrattenimento e babysitting per tutta la durata della rassegna di Luglio Suona Bene!

MAGGIORI DETTAGLI li trovate nel loro comunicato (che copio integralmente a seguire)  Continua a leggere

PIANOFORTE JAZZ, I 100 ANNI CHE HANNO FATTO LA STORIA

Standard

Crossover perfetto quando grandi musiche si incontrano. E’ il caso di una rassegna che sta per iniziare a Roma, che parlerà di jazz, ma nata nell’ambito della Filarmonica Romana, ente promotore di musica classica, opere da camera, balletti e spettacoli di teatro musicale, una delle più prestigiose istituzioni italiane, in collaborazione con lo scrittore e giornalista Adriano Mazzoletti e cinque incredibili pianisti italiani.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non è la prima volta che la prestigiosa Accademia Filarmonica Romana percorre le strade del Jazz. Va detto che questi ‘indisciplinati’, nel senso più amorevole del termine, della classica, sin dalla loro fondazione hanno dimostrato al mondo di saper andare controcorrente. L’Accademia infatti nasce nel 1821 su iniziativa di un gruppo di nobili dilettanti, così si definiscono, che portavano in scena a Roma musica da camera e sinfonica, ma anche le opere liriche all’epoca censurate. Una naturale tendenza ad aprirsi ad altri universi, che deve essere ancora oggi presente nel  loro dna.

E così, sarà il Jazz ad entrare nuovamente nel cuore della Filarmonica, con una serie di concerti ideati in collaborazione con lo scrittore e giornalista Adriano Mazzoletti e con le performance di cinque incredibili pianisti italiani del jazz, quali Alberico Di Meo, Cinzia Gizzi, Silvia Manco, Amedeo Tommasi, Enrico Pieranunzi.

Il payoff della rassegna è ambizioso ma di certo all’altezza della situazione, ‘da Scott Joplin a Keith Jarrett’, per quattro concerti alla piccola Sala Casella della Filarmonica (200 posti) che ripercorrono la storia del pianoforte jazz, una storia che, come ha sottolineato Mazzoletti, in veste anche di relatore nelle quattro conferenze che si terranno in ogni appuntamento, ha inizio nel 1917, “data ufficiale della nascita del jazz” e anno in cui veniva inciso il primo disco da una orchestra che aveva nel proprio nome la parola ‘jazz’. “Ma questa musica – afferma Mazzoletti – ha origini più antiche. I primi ad accorgersi dell’importanza del jazz furono due musicisti europei, Ernest Ansermet che ne scrisse già nel 1919, senza però utilizzare la parola ‘jazz’ per indicare quella musica che lo aveva così colpito e Alfredo Casella che nel 1922 l’ascoltò negli Stati Uniti. Sono trascorsi oltre novanta anni e il jazz ha subito una infinità di modifiche. Nel corso dei quattro incontri sarà ‘raccontata’ la sua storia attraverso il pianoforte, strumento utilizzato già ai primordi, a differenza di altri, quando, alla fine del 1800, questa musica era indicata come ‘ragtime’”.

Si comincia Domenica 11 dicembre e si va avanti fino al gran finale con il M° Pieranunzi il 5 marzo. Sarà come fare un viaggio attraverso cento anni di musica jazz. Partecipate! Ve lo consiglio.   Continua a leggere

IL VITTORIANO S’ILLUMINA DI JAZZ

Standard

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Complesso del Vittoriano nell’estate a Roma sarà il palcoscenico di alcuni incredibili concerti di Jazz. Eventi tutti GRATUITI sotto la direzione artistica di Ernesto Assante che voi segnalo a seguire. Oltre al jazz è in fase di definizione (di date) la Mostra sul genio artistico di Lucio Dalla. un uomo che ci ha donato moltissimo e che con la sua morte prematura ha lasciato un gra nde vuoto. Ne siamo tutti consapevoli, per questo continuiamo a celebrarlo in tutti modi. Questa mostra pero’, tra gli eventi a Lucio, sarà molto significativa. Nei prossimi giorni vi racconterò di più.. Intanto vediamoci al Vittoriano, a seguire il calendario.

Ditelo a tutti! 

Continua a leggere