INTERNATIONAL JAZZ DAY UNESCO ROMA 30.4.2014

Standard

unesco jazz day 30 april rome 2014

Merc. 30.04.2014
INTERNATIONAL JAZZ DAY Roma
con il patrocinio dell’UNESCO 
Auditorium Antonianum
Viale Manzoni 1, Roma
Ingresso 10 euro h.20,30

Evento FB 

Giornata Internazionale del #Jazz presso il ‘Jazzit Club Roma’, all’Auditorium Antonianum. Sarà una straordinaria giornata di festa per il jazz italiano perché una folta rappresentanza di jazzisti italiani si esibiranno sullo stesso palco. L’incasso sarà devoluto in beneficenza, tolte le spese. I musicisti coinvolti si esibiranno a titolo gratuitoNEL MONDO. Dal dal 2011 l’UNESCO promuove il #JazzDay in tutto il mondo al fine di sottolineare il ruolo diplomatico del jazz come elemento che unisce popoli e culture. A ROMA. L’iniziativa romana, promossa da Jazzit in collaborazione con Groovemaster Edition, gode del coordinamento artistico di Gegè Telesforo e del patrocinio dell’Unesco. L’evento è inoltre “in collaborazione con EMMA for Peace (Euro-Mediterranean Music Academy for Peace) e Global Shapers Rome Hub” Il biglietto d’ingresso è di 10 euro: è aperta la prevendita dei 572 posti a sedere sul Jazzit Shop. ONLINE BUY

LA MUSICA.  Con il coordinamento artistico di Gegè Telesforo.

Il Cast Artistico GEGE’ TELESFORO NU JOY GeGé Telesforo, voce percussioni – Greta Panettieri, voce – Arnaldo Santoro, voce – Domenico Sanna, pianoforte – Giuseppe Bassi, contrabbasso – Roberto Pistolesi, batteria. ALL STARS BAND Gianni Sanjust, clarinetto – Dino Piana, trombone – Riccardo Biseo, pianoforte – Giorgio Rosciglione contrabbasso – Gegè Munari, batteria. BOSSO-GIULIANI-PIETROPAOLI-DILEONARDO Rosario Giuliani, sassofono alto – Fabrizio Bosso, tromba – Enzo Pietropaoli, contrabbasso – Marcello Di Leonardo, batteria. FARAO’-TOMMASO-MANZI-FASOLI Antonio Faraò, pianoforte – Giovanni Tommaso, contrabbasso – Massimo Manzi, batteria – Claudio Fasoli, sassofono tenore. FRESH FISH Domenico Sanna, pianoforte – Luca Fattorini, contrabbasso – Marco Valeri, batteria Francesco Lento, tromba – Daniele Tittarelli, sassofono contralto. IONATA-MANNUTZA-TUCCI-BULGARELLI Max Ionata, sassofono tenore – Luca Mannutza, pianoforte – Lorenzo Tucci, batteria – Luca Bulgarelli, contrabbasso. SOLO Barbara Casini, chitarra voce. DE VITO-MARCOTULLI-VARELA feat KAREN Maria Pia De Vito, voce – Rita Marcotulli, pianoforte – Israel Varela, batteria – Karen Lugo, flamenco dancer. PASQUALE INNARELLA 4ET Pasquale Innarella, sassofoni, corno – Francesco Lo Cascio , vibrafono e percussioni – Pino Sallusti, contrabbasso – Roberto Atamura, batteria. MAURO GUBBIOTTI TRIO Mauro Gubbiotti, pianoforte – Gianludovico Carmenati, contrabbasso – Mauro Cimarra. batteria. HAMMOND QUARTET Leonardo Corradi, hammond – Matteo Cidale, batteria – Aldo Bassi, tromba – Gianluca Figliola, chitarra. DI BATTISTA-ZEPPETELLA-DEIDDA-ARIANO Stefano Di Battista, sassofono contralto e soprano – Fabio Zappetella, chitarra – Dario Deidda, contrabbasso – Amedeo Ariano, batteria. BOLTRO-RANGEL Flavio Boltro, tromba – Marcio Rangel, chitarra.

Un ringraziamento speciale va all’Auditorium Antonianum che ospita la maratona. ALESSANDRA FONTICOLI, Direzione e coordinamento eventi: “L’Auditorium  Antonianum di proprietà dei frati francescani ha aperto le sue porte con grande entusiasmo al Jazzit Club Roma. L’Auditorium Antonianum, tramite il Jazzit Club, si colloca fra i luoghi di incontro a Roma dove “FARE CULTURA”: la cultura come attenzione verso le persone a esprimere e a donare sé stessa. La formula “open source” è stata vincente e ci siamo uniti nel dimostrare che si può fare cultura attraverso la collaborazione di tutti e senza finanziamenti pubblici attraverso un vero e proprio scambio di doni: Luciano Vanni, editore e direttore di Jazzit, ha donato l’idea e la sua rete di contatti, noi abbiamo donato gli spazi, gli artisti la loro musica e il pubblico la loro fondamentale presenza! Non ultimi, ma per primi, i dipendenti della struttura che hanno permesso ciò perché si sono messi a disposizione gratuitamente! Nessuno straordinario è stato pagato! Il successo della stagione concertistica del Jazzit Club Roma risiede nell’essere diventati grandi con poco”.

 

Romalive Logo

Media Partner dell’Evento 

 

 

Annunci

‘SMART’ PERFORMING JAZZ. Nasce Jazzit Club

Standard

Tramite Flickr:

Tito Livio, storico romano vissuto nel primo secolo d.C. diceva che “La necessità è l’arma ultima e maggiore” parafrasi in tempi più moderni del proverbio ‘la necessità fa virtù’. Dopo aver assistito alla Performance autogestita del Agus Collective (post del 29.11.12) oggi vi parlo di una nuova iniziativa che scaturisce, proprio come una reazione a catena, dalla necessità di trovare spazi e nuove dimensioni per il Performing Jazz, che potrei tradurre nel bisogno di ogni musicista di suonare la propria musica e il desiderio da parte del pubblico e degli addetti di ascoltarla sempre più. Questi due mondi una volta così lontani oggi si incontrano, si mettono d’accordo e si impongono democraticamente delle regole, dando vita a qualcosa che a mio parere rappresenta una vera e propria tendenza che ben presto sarà seguita da molti.

Continua a leggere