CONFERENZA STAMPA 1¬į MAGGIO 2010: Vinicio e Carmen

Standard

Alcuni momenti della Conferenza stampa organizzata per il Concerto del Primo Maggio 2010 a Roma. Nella foto, gentilmente concessa dal collega di Music Zone, Vinicio Capossela e Carmen Consoli si divertono alla fine della chiacchierata con la stampa e si concedono agli obiettivi dei fotografi.

Durante la Conferenza Vinicio Capossela ha spiegato i punti principali della sua presenza sul palco del primo maggio: “La mia partecipazione al Primo Maggio nasce nel segno della mancanza di una persona del mondo dello spettacolo a me molto cara. Una persona che ho avuto accanto per molti anni – almeno venti e che recentemente √® venuta a mancare. Il mio amico Renzo Fantini. Per quanto riguarda il set sar√† una partecipazione intrisa del contesto in cui ci troviamo. La Musica ha a che fare con molti messaggi e ho voluto cogliere l’occasione per invitare sul palco insieme a me oltre alla mia banda, il cantore Enzo del Re, e la sua pi√Ļ famosa canzone Lavorare con Lentezza. Inoltre ci sar√† Ginevra di Marco che mi accompagner√† in un omaggio al pi√Ļ grande cantore dello sfruttamento della civilt√† contadina, Matteo Salvatore. Faremo un suo brano e cercheremo di riflettere sulle nuove forme di sfruttamento. Per me partecipare significa essere vicino a questi temi. Ci sar√† anche Marc Ribot ¬†alla chitarra (ndr. chitarrista anche con Tom Waits) ed eseguiremo un brano¬†dedicato ai lavoratori del mare che ho scritto in un momento in cui non pensavo che il mare sarebbe diventato un bollettino di morte per chi¬†tenta di arrivare nel nostro paese in cerca di lavoro. Infine¬†faremo il brano L’uomo vivo (Inno alla gioia) che sta a rappresentare un passo¬†di speranza e liberazione. Non mancher√†¬†il mago Christopher Wonder che si trasformer√† nel Human worker pignata,¬†una pignata umana.”

Una canzone di Enzo Del Re che cantava accompagnandosi con i suoni prodotti da una sedia e la bocca

Lavorare con lentezza
senza fare alcuno sforzo
chi va veloce si fa male
e finisce in ospedale
in ospedale non c’√® posto
e si può morire presto
lavorare con lentezza

lavorare con lentezza………

I lavori massacranti esistono perchè

Adoro il lavoro ma detesto la fatica
la fatica è quel dolore fisico che si oppone al proseguimento del lavoro
perci√≤: Tengo ‘na voglia, ‘na voglia e f√† nieeeente!

Chi m’ha miss in catene passa a vita in vacanza
io fatico, fatico e passo pure da stronzo
vaffanculo alla fatica e a chi la voleeee;
perci√≤: Tengo ‘na voglia, ‘na voglia e f√† nieeeente!

Si ‘a fatica era bona
‘a consigliava ‘o dottore,
si ‘a fatica era bona
non pregavano i preti:
“Benedizione alla fatica e a chi la voleeeee!

perciò:
Tengo ‘na voglia, ‘na voglia e f√† nieeeente!

Annunci

PRIMO MAGGIO 2010: GLI ARTISTI

Standard

 

Sab. 1 maggio 2010
1 MAGGIO – Il Concertone

Piazza San Giovanni
Ingresso Libero (e possibilmente responsabile)
Inizio alle h. 15:15

Conduce: Sabrina Impacciatore
Anteprima del concerto condotta da Paolo Belli con i vincitori del concorso Primo Maggio tutto l’Anno 2009
Organizzatori: Marco Godano e Luca Fornari

Il Primo Maggio 2010 seguir√† come filo conduttore¬†¬†‘Il colore delle parole‚Äô, ispirato ad una delle pi√Ļ intense poesie di Eduardo De Filippo, scritta nel 1971 ma straordinariamente attuale.

ARTISTI dell’edizione 2010:

Vinicio Capossela
Carmen Consoli
Paolo Nutini
Baustelle
Samuele  Bersani
Nina Zilli 
Simone Cristicchi
Edoardo Bennato
Roy Paci&Aretuska
BEAUTIFUL (Gianni Maroccolo, Cristiano Godano e Howie B)
Tre allegri ragazzi morti
Funk off
Beppe Voltarelli e Alfio Antico
Bud Spencer Blues Explosion (voncitori Primo maggio Tutto l’anno 2009)
Asian Dub Fundation

Orchestra Roma Sinfonietta  (in prima serata alle ore 20:00)  

Il¬†format dell’edizione 2010 punta ad uno dei progetti pi√Ļ ambiziosi della storia del Concertone: in prima serata, alle ore 20, e per la prima volta davanti ad un pubblico come quello di Piazza San Giovanni, sar√† di scena una grande orchestra, la Roma Sinfonietta che, tra le varie attivit√†, dal 1993 collabora intensamente con il Maestro Ennio Morricone.

PRIMO MAGGIO 2010

Standard

Sab. 1/05/2010
CONCERTO DEL 1¬į MAGGIO

Piazza San Giovanni dalle ore 14:00
Trasmesso da RAI 3 dalle h. 16:00 fino al termine

La Ventunesima edizione del Concertone del Primo maggio ha il volto di una donna. A condurre infatti sar√† la simpatica e brava Sabrina Impacciatore, attrice romana e accanto a lei due artiste rappresentanti del mondo della musica quali Carmen Consoli* e Irene Grandi* che si esibiranno oltre che affiancare la presentatrice.¬†¬†Anche se l’informazione completa circa i concerti ¬†ancora non arriva da parte dell’organizzazione si annuncia un¬†momento esclusivo di 40 minuti insieme al genio musicale¬†Vinicio Capossella.¬†Inoltre ci saranno Paolo Nutini,¬† Roy Paci & Aretuska, Simone Cristicchi e¬† i suoi minatori sardi, Nina Zilli e i Beautiful con Gianni Maroccolo, Cristiano Godano dei Marlene Kuntz e¬†lo scozzese Howard Bernstein, produttore e musicista, conosciuto come Howie B che ha collaborato in importanti produzioni internazionali – U2, Elisa, Bijor, solo per citarne alcune.

Come tutti gli anni, la prima parte pomeridiana sarà dedicata ai giovani emergenti e ai vincitori del concorso Primo Maggio che nel 2009 sono stati i Bud Spencer Blues Explosion, rock- band indipendente (esibizione alle 14:50).

* To’ guarda, ancora loro due, Carmen e Irene dall’Auditorium al Palco del Primo Maggio, sempre loro due imperversano nei grandi momenti di Roma.

INFO

>> storia del Primo Maggio (della giornata)

LE LORO IDEE, LE NOSTRE GAMBE

Standard

Per ballare non serve una¬†>MetileneDiossiMetAmfetamina<, ma solo¬†due gambe e la voglia di farlo.¬† A ricordarmi che la mafia c’√® sempre, vedo che da noi¬†>si continua a morire di ecstasi<. La mafia siciliana¬†raccoglie¬†e smista¬†la droga per tutta Europa.¬†E non centra la Musica, n√® il ballo, n√® il divertimento. Chi non¬†ha avuto 16 anni,¬†piccolo fiore … Noi siamo le madri dei nostri figli e¬†voi siete¬†uomini piccoli,¬†nascosti come parassiti nelle pieghe delle umane debolezze.¬†E allora¬†vorrei che fossero ancora qui¬†Falcone e Borsellino che dicevano che la mafia si combatte uniti. Ma noi, siamo abbastanza uniti in questo paese? ¬†[….la diffusione di traffici¬†su scala planetaria, di cui quelli di droga e di armi sono i pi√Ļ lucrosi e la sempre pi√Ļ marcata caratterizzazione di tali traffici come servizi, cio√® come produzione e smercio di beni destinati al consumo di massa, nonostante la loro collocazione, in tutto o in parte, sul mercato nero e illegale. Tale collocazione permette agli operatori illegali di agire in una situazione di monopolio….] FONTE: >¬†Centro¬†Siciliano di¬†Documentazione “Giuseppe¬†Impastato¬†<

19.luglio.1992 – 19.luglio.2008

> Paolo Borsellino wiki <  
>
Giovanni Falcone wiki < 
> Testamento spirituale di Paolo Borsellino <

Ancora Sicilia e mafia¬†sulla mia lavagna nera. Argomento¬†sentito, perch√® la mafia¬†√® fin troppo presente¬†– fino a che¬†non scomparir√† – e la Musica, che in genere¬†√® vicina al cuore delle persone, qui lo √®¬†ancora di pi√Ļ.¬†Non possiamo dimenticare Falcone e Borsellino, perch√® dalla loro morte, per assurdo, √® cominciata la ri-nascita di una regione che √® importante per l’Italia e per il mondo intero.¬†La bellezza di questa terra viva e magica¬†si comprende anche¬†dalla sua Musica,¬†note e¬†parole che rimangono scolpite in testa, pi√Ļ di tanti discorsi preparati. Come il pezzo¬†‘Mi votu e mi rivotu’, nota ballata di Rosa Balistreri, dalla tradizione popolare¬†siciliana, nel tempo eseguita da grandi voci siciliane e non. E’¬†il canto di una donna che pensa¬†al suo innamorato e¬† sospirando si gira e si rigira nel letto passando notti intere senza dormire e¬†pensando alla bellezza di lui..

Nel video interpretata da¬†Carmen Consoli¬†e Mario Venuti, siciliani doc¬† […. Sai quand’√® che ti lascer√≤? Quando la mia vita finisce e muore. Colomba che voli sul mare, fermati perch√® voglio dirti¬†una parola, fermati perch√® voglio prendere una penna dalle tue¬†ali, per scrivere¬†una lettera al mio amore…]

Vodpod videos no longer available.

RELATED POST
>NO MAFIE<  >BAUSTELLE IN REGIA< 

LYRICS ‘Mi votu e mi rivotu’

Mi votu e m’ arrivotu suspirannu,
passu li notti ‘nteri senza sonnu,
e li biddizzi t√≤ vai’ cuntimplannu,
mi passa di la notti ‘nfinu a ghiornu,
pi ‘ttia non pozzu ora ‘cchi√Ļ durm√¨ri
paci non avi ‘cchi√Ļ st’afflittu cori,

sai quannu ca iu t’aiu a lassari
quannu la vita mia finisci e mori.
palumma chi ‘ccamini mari mari
ferma, quantu ti dicu du paroli

quantu ti tiru ‘na pinna di st’ali
quantu fazzu ‘na littra a lu me amuri

li littri ti ‘nni mannu a tri a dui
risposta ca di tia nun ‘aiu mai

Mi votu e m’ arrivotu suspirannu,
passu li notti ‘nteri senza sonnu,
passu li notti ‘nteri senza sonnu