JAZZ AL MASSIMO

Standard

massimotopsmall

20-30/6/2013
MASSIMO JAZZ 2013
Roma Jazz CD Release
Auditorium del Massimo EUR
via Massimiliano Massimo, 1
Prenotazioni 06 5426 0559
Cell dalle 15.00: 340 82 49 718
Inizio h. 21:45 € 8,00

> LE DATE DEI CONCERTI

Iniziata ieri nel buon nome del Jazz continua fino al 30 giugno Massimo Jazz evento interamente dedicato alle uscite discografiche jazzistiche. Saranno 8 gli artisti e 6 le etichette discografiche a presentare sul palco dell’Auditorium Massimo all’Eur le loro opere nella prima edizione di un rassegna a cui auguro un grande futuro. E’ unica oggi a Roma e nasce con lo spirito di unire l’utile al dilettevole. Perché la musica è sì diletto e soddisfazione sensoriale, ma non si deve mai dimenticare il suo valore sociale e storico né tantomeno la sua importanza artistica – soprattutto se parliamo di Jazz.

Possiamo dire che i dischi non li compra più nessuno, anche se la musica la sentono tutti e molto più del tempo in cui i dischi si vendevano veramente. Ma questo non frena il Jazzista, dato che lui o lei vive nella continua urgenza di fissare le proprie note e di consacrare la sua arte immortalandola per sempre in una registrazione. Per se stesso in primo luogo e per rispettare un rito codificato ma non scritto della condivisione e del miscuglio che il jazz da sempre prevede e persegue. Il disco di jazz non è quindi un qualsiasi disco che possa fare da sottofondo a una comitiva di amici o durante una cena di lavoro, ma al contrario la preziosità delle sue trame spesso disturba l’ascoltatore del contesto qualsiasi. E’ un’opera d’arte completa che riassume un pensiero, un modo di essere, sempre diverso come diversi siamo tutti noi. Con questo spirito va ascoltata e di certo merita il tempo che noi gli dedichiamo. Tale valore aggiunto spiega l’importanza di una rassegna dedicata all’opera discografica  jazzistica, dove l’artista non porta in scena una serie di pezzi del suo repertorio ma la rappresentazione ‘viva’ del suo lavoro registrato. Un po’ come guardare Picasso dipingere.

Applauso ai suoi ideatori capitanati da Marc Rayaund insieme alla inseparabile Natacha – proprietari del 28 DiVino di Roma – club sempre più elevato nel panorama capitolino vincitore 2012 dell’award JazzIt come miglior club italiano. La loro forza sta nel non mollare mai e continuare a portare avanti gli obiettivi di qualità e valore del jazz e della riscoperta del talento. Principi per loro irrinunciabili, nonostante la crisi durissima che sta colpendo indistintamente tutti i club romani. Al progetto CD Release collaborano anche Lorenzo Salvadori Amadei dell’Auditorium e Luna collaboratrice di Marc e Natacha già da tempo. In bocca al lupo a voi.

PROGRAMMA

20/6 | Andrea Gomellini “Met@morfosi” etichetta Zone di Musica
21/6 | Gabriele Buonasorte Quartet “Forward” etichetta NAU Records
22/6 | Gloria Trapani Quartet “Rough Diamond” etichetta Terre Sommerse
23/6 | Hic et Nunc quartet “Play Verdi” etichetta Crowdfunding Night
27/6 | Next “New EXperiences Time”etichetta Zone di Musica
28/6 | Not “Distopia” etichetta Brigadisco Records
29/6 | Massimo Pirone Quartet “Waiting” etichetta Kyosaku Records
30/6 | Matteo Cona Quartet “Altra corsa, altro giro” etichetta Zone di Musica

di C.Piraino

CONCERTI [ESTATE ROMANA] GIORNO PER GIORNO

Standard

17 luglio davide pellegrini LOGO villa celimontana 2013 LIAN ON THE BOAT bjazz charity cafè logo 

ENGLISH Calendar of Live Concerts in Rome
june-september 2013 listed day by day
ESPAÑOL Agenda de conciertos en vivo en Roma

junio-septiembre 2013 por día

 

INFO e BIGLIETTI in fondo alla pagina! acquista/buy online 

ELENCO DEGLI EVENTI
giorno per giorno/day by day 

E’ stata un’altra bellissima Estate a Roma anche se l’anno 2013 non è ancora l’anno della ripresa. E ormai non lo sarà. L’estate infatti non per tutti è stata la ‘classica estate’. Forse in tanti non si sono riposati perché hanno lavorato per realizzare gli eventi che la città come ogni anno propone da giugno a settembre, ed è sicuramente un bene. Forse in tanti non hanno proprio potuto distendersi serenamente sotto un ombrellone. Eh sì, ‘sta crisi ora si fa sentire in tutta la sua pesantezza.

Per la Cultura è un anno strano.. continua ad esserlo – tagli, riduzioni dei cachet, a rischio molti locali e rassegne, debiti a non finire verso tutti quelli che nella Musica lavorano, soprattutto dietro le quinte (e qui stendiamo un velo pietoso) .. tuttavia  io sento nell’aria un cambiamento. Incrociamo le dite e che ognuno faccia la sua parte.

Che Club e Rassegne, organizzino! Che i Musicisti Suonino, e soprattutto che il Pubblico partecipi! Partecipate fortemente Partecipate, questo è il motto per risalire la china.

NOTA: tra pochi giorni questa pagina sarà sostituita da un elenco sempre aggiornato (as much as possible) degli eventi in corso in città. 

Continua a leggere