MTV e il suo DOVERE MORALE

Standard

Il concertone di sabato 26|09 a Piazza del Popolo, che ha ospitato la finale degli MTV music award, ha consacrato come migliore Summer Song 2009 il brano Dentro ogni brivido di Marco Carta, lasciando alle ultime posizioni l’unico brano e artista meritevoli di  attenzione, Noemi e le sue Briciole.

Per il resto, a parte l’affetto che nutro per motivi generazionali per J-Ax, mi sembra che sia stata una bella carrellata di ovvietà, dove si nota una forte mancanza di personalità degli artisti e un basso livello musicale. A volte mi stupisco di come la gente possa apprezzare certe note e l’unica spiegazione la ritrovo nelle massicce campagne promozionali che vengono create intorno a questi  eventi. Sono mesi che MTV ‘ci’ fa il lavaggio del cervello cercando di promuovere questo circuito musicale. Ed ecco che le piazze si riempiono di gente.

Tuttavia penso che emittenti importanti come MTV, capaci di dialogare con la popolazione più giovane che sta forgiando la propria mente affinchè un giorno diventi opinione e preferenza – anche all’acquisto, hanno anche un dovere morale legato ad una divulgazione giusta e democratica della musica. Per assurdo e di conseguenza anche la musica ne soffre, perchè automaticamente, entrando a far parte del baraccone commerciale, agli occhi di un’altra opinione pubblica – quella di chi conosce tutta la musica, si scredita.

Una magra consolazione mi arriva oggi da YouTube, dove noto una raffica di insulti e provocazioni a commentare l’ultimo brano di Vasco Ad Ogni Costo, che il suo canale ha pubblicato il 25|09 . Si tratta di una cover della ballad dei Radiohead intitolata Creep, un brano autobiografico intenso ed emozionante che il Vasco nazionale trasforma in una melensa canzoncina, impoverita musicalmente e con quel sapore di tristezza triste che ormai Rossi trasmette ad ogni sua testo >>> VEDERE x CREDERE

Forse qualcosa sta cambiando nelle teste e qualcuno comincia ad aprire le orecchie. Me lo auguro. Io questa sera vado a Ponte Milvio, alla rassegna Musica Senza Confini mille suoni dal mondo evento dell’Estate Romana dedicato alla World Music e sono sicura che non ne resterò delusa. >>> POST di APPROFONDIMENTO

Annunci

WORKSHOP di ECODESIGN: ri-uso dei Pallet

Standard

 

26|06|2009
APERTURA UFFICIALE DEL WORKSHOP
Isia, P.za della Maddalena (Pantheon)
h.  10:00 

28-30|06|2009
Parco Meda (Monti Tiburtini)

02- 05|07|2009
Go! Festa delle culture giovanili

Soddisfatto dal successo della scorsa edizione, il Laboratorio Linfa propone anche quest’anno un’iniziativa culturale che coinvolge ragazzi delle università. 
Lo scorso anno furono progettati e ralizzati elementi d’arredo per spazi verdi; quest’anno l’obiettivo è ancora più ambizioso: creare complementi d’arredo per ambienti pubblici indoor, utilizzando ovviamente materiali di scarto.
8 giornate per pensare, progettare, disegnare e materializzare idee che sovvertano il Pallet.

Vodpod videos no longer available.

>>>> LEGGI IL POST COMPLETO SU ECOROMALIVE 
             l’anima ecologica di Romalive

Vodpod videos no longer available.

NO MAFIE

Standard

Cos’è la mafia? Ve lo hanno mai chiesto. E voi, cosa avete risposto? Certo noi Italiani alcune cose le sappiamo bene e siamo preparati sul tema! Tutti prontamente rispondiamo come se fosse normale. Questa mattina una serie di artisti italiani a turno si esprimono sull’argomento. A dargli spazio MTV che celebra oggi il NO Mafie Day. C’è chi parla di unirsi, di fare fuori i ‘cattivi’, di combattere questa piaga, di andare tutti in Sicilia.. etc.. etc.. Tutte parole giustissime e vere! Magari fosse così facile. Grazie MTV.

Viaggio da quando sono bambina e incontrando persone all’estero non è mai mancata l’occasione di ricevere commenti del tipo: “ah, Italiana, colosseo, pizza, Totti, mafia!!”. Insomma mi sento dire questa parola che non mi appartiene e quando me la dicono, spesso ridono! Perchè ridete? Non fa ridere la mafia. Per niente.

Vodpod videos no longer available.

 

Lucariello e Ezio Bosso – Cappotto Di Legno

La mafia è un sistema e uno Stato di cose, cose nostre o meglio, loro. Si perchè la mafia fa bene a pochi e male a tutti gli altri. Evitando di dare l’ennesima ricetta sbagliata per risolvere il problema, cosa che non aiuterebbe a guardare al futuro, ho solo un pensiero, la Mafia ha fallito. Napoli è l’esempio assoluto di quanto il potere senza conoscenza porti una montagna di spazzatura! La musica può dire e fare tanto e anche oggi la ascolto.

Sarà forse un piccolo dettaglio, ma quando vi associeranno nuovamente al concetto di mafia, solo per il fatto di essere italiani, per favore OFFENDETEVI!!