MTV e il suo DOVERE MORALE

Standard

Il concertone di sabato 26|09 a Piazza del Popolo, che ha ospitato la finale degli MTV music award, ha consacrato come migliore Summer Song 2009 il brano Dentro ogni brivido di Marco Carta, lasciando alle ultime posizioni l’unico brano e artista meritevoli di  attenzione, Noemi e le sue Briciole.

Per il resto, a parte l’affetto che nutro per motivi generazionali per J-Ax, mi sembra che sia stata una bella carrellata di ovvietà, dove si nota una forte mancanza di personalità degli artisti e un basso livello musicale. A volte mi stupisco di come la gente possa apprezzare certe note e l’unica spiegazione la ritrovo nelle massicce campagne promozionali che vengono create intorno a questi  eventi. Sono mesi che MTV ‘ci’ fa il lavaggio del cervello cercando di promuovere questo circuito musicale. Ed ecco che le piazze si riempiono di gente.

Tuttavia penso che emittenti importanti come MTV, capaci di dialogare con la popolazione più giovane che sta forgiando la propria mente affinchè un giorno diventi opinione e preferenza – anche all’acquisto, hanno anche un dovere morale legato ad una divulgazione giusta e democratica della musica. Per assurdo e di conseguenza anche la musica ne soffre, perchè automaticamente, entrando a far parte del baraccone commerciale, agli occhi di un’altra opinione pubblica – quella di chi conosce tutta la musica, si scredita.

Una magra consolazione mi arriva oggi da YouTube, dove noto una raffica di insulti e provocazioni a commentare l’ultimo brano di Vasco Ad Ogni Costo, che il suo canale ha pubblicato il 25|09 . Si tratta di una cover della ballad dei Radiohead intitolata Creep, un brano autobiografico intenso ed emozionante che il Vasco nazionale trasforma in una melensa canzoncina, impoverita musicalmente e con quel sapore di tristezza triste che ormai Rossi trasmette ad ogni sua testo >>> VEDERE x CREDERE

Forse qualcosa sta cambiando nelle teste e qualcuno comincia ad aprire le orecchie. Me lo auguro. Io questa sera vado a Ponte Milvio, alla rassegna Musica Senza Confini mille suoni dal mondo evento dell’Estate Romana dedicato alla World Music e sono sicura che non ne resterò delusa. >>> POST di APPROFONDIMENTO

Annunci

CARTA CANTA, CARTA VINCE

Standard

senza-nome1

E’ la battuta che gira da qualche ora in rete. Scontata ma efficace.
Sulla vittoria di Marco Carta al 59° festival di Sanremo no comment. Per onore di cronaca a seguire il testo e il video del brano vincitore della rassegna.

LA FORZA MIA

Aprire gli occhi e ritrovarti qui
E’ come aprire una finestra al sole
E’ l’emozione del salto nel vuoto che mi porta da te
Aprire gli occhi e ritrovarti qui
E’ risvegliarsi mani nelle mani
E’ un bacio ad acqua salata che ancora più sete di te mi da
Quando tutto sembrava ormai spento
Nel mio mondo cercavo te
Quando tutto sembrava finito guardando il fondo
Invece ho sentito che
Tu sarai la forza mia
La mia strada il mio domani
Il mio sole la pioggia
Il fuoco e l’acqua dove io mi tufferò
Tu sarai la forza mia
Il mio gancio in mezzo al cielo
Il colpo al cuore
All’improvviso dentro me
Dentro me
Aprire gli occhi e ritrovarti qui
Lasciarsi andare sotto il temporale
Sentire come mi manca il respiro
Se i tuoi occhi accendono i miei
Quando tutto sembrava ormai spento
Nel mio mondo volevo te
Quando tutto sembrava sbiadito
Toccando il fondo invece ho sentito che
Tu sarai la forza mia
La mia strada il mio domani
Il mio sole e la pioggia
Il fuoco e la goccia dove io mi tufferò
Tu sarai la forza mia
Il mio gancio in mezzo al cielo
Il colpo al cuore
Il paradiso dentro me
Il mio gancio in mezzo al cielo
Il colpo al cuore
Il paradiso dentro me
Dentro me
Tu sarai la forza mia
Tu sarai la forza mia
Tu sarai la forza mia
Tu sarai la forza mia dentro me
Dentro me