PEACE & JAZZ PE’ STRADA PER EMERGENCY 5&6 MAGGIO | ROMA

Standard

MUSICA A BRACCIA APERTE AI FORI IMPERIALI IL 5 E 6 MAGGIO CON STEFANO DI BATTISTA E IL MEGLIO DEL JAZZ ITALIANO.

EMERGENCY torna “Pe’ Strada”. Quest’anno, dopo tre edizioni che hanno visto protagonisti i buskers, l’organizzazione umanitaria celebra la grande musica jazz in un evento rinnovato, dal nome PEACE & JAZZ PE’ STRADA, che prevede una gioiosa maratona musicale che andrà avanti dal primo pomeriggio di sabato 5 maggio fino al tramonto, con la partecipazione dei più grandi artisti italiani (e non solo) sotto la direzione artistica del sassofonista Stefano Di Battista.

PEACE THERAPY AI FORI IMPERIALI L’appuntamento con PEACE & JAZZ PE’ STRADA è sabato 5 e domenica 6 maggio a via dei Fori Imperiali – lato Piazza Venezia – dove sarà allestito un piccolo “villaggio Emergency” con due palchi per le performance musicali e gli stand in cui sarà possibile informarsi sulle attività dell’organizzazione e trovare i suoi gadget. Tra le novità di quest’anno c’è PEACE THERAPY, un innovativo percorso grazie al quale i visitatori potranno rivivere le storie dei pazienti che ogni giorno vengono accolti negli ospedali di EMERGENCY in Afghanistan e Iraq, attraverso un’esperienza immersiva fatta di filmati, immagini e realtà virtuale. Peace Therapy sarà visitabile per tutte le giornate di sabato 5 e domenica 6 maggio.

PEACE & JAZZ PE’ STRADA – SABATO 5 MAGGIO Sabato 5 maggio, a partire dalle 15, l’evento PEACE & JAZZ travolgerà via dei Fori Imperiali con performance musicali itineranti e dedicate ai bambini e poi con una jam session non-stop che coinvolgerà alcuni tra i più grandi nomi della scena jazz italiana, accolti dalla voce di Gino Castaldo, critico musicale di Repubblica. Sotto la guida del direttore artistico Stefano Di Battista, ad animare PEACE & JAZZ  PE’ STRADA saranno la Old Dixieland Swing Band, Walter Ricci, il coro giovanile Noteincantate della scuola popolare di musica Donna Olimpia diretto da Maria Grazia Bellia con la pianista Marzia Mencarelli, la violinista ungherese Luca Kedzy, la cantante Maria Pia De Vito, il contrabbassista Enzo Pietropaoli, il batterista Roberto Gatto, la pianista Rita Marcotulli, il pianista Andrea Rea, il chitarrista Daniele Sorrentino, il batterista Luigi Del Prete, il chitarrista Giovanni Baglioni, la sassofonista e cantante Cristiana Polegri and the Soulmates, il musicista e attore Stefano Fresi, il pianista Enrico Zanisi, la cantante Nicky Nicolai e poi Ladyvette, Piji, il sassofonista Luca VelottiSwing Valley Band e i ballerini di Swing Circus. Continua a leggere

Annunci

LOVE AND OTHER SIMPLE MATTERS | Roberto Tarenzi Trio NEW CD & Live a Roma

Standard
Nella discografia Jando Music è arrivato un nuovo bellissimo disco. In collaborazione con Via Veneto Jazz, l’etichetta romana continua a sfornare il meglio del jazz nazionale con importanti presenze della scena internazionale. In LOVE AND OTHER SIMPLE MATTERS, del pianista Roberto Tarenzi ne abbiamo un chiaro esempio. Cover 📷 di Paolo Soriani 

26.1.2018 Concerto di presentazione del nuovo album, “LOVE AND OTHER SIMPLE MATTERS” Roma, Teatro Studio, Auditorium Parco della Musica ore 21:00

Biglietti  | Posto Unico € 15.00
Roberto Tarenzi, piano
James Cammack, contrabasso
Jorge Rossy, batteria

Roberto Tarenzi, nato a Milano nel 1977, è un pianista tra i più talentuosi della scena jazzistica nazionale. Per registrare il suo lavoro della consacrazione sceglie una sezione ritmica internazionale e di grandissimo spessore. James Cammack, il leggendario bassista del pianista Ahmad Jamal e Jorge Rossy batterista (e polistrumentista) iconico del primo trio di Brad Mehldau. Pianisti che hanno ispirato il percorso artistico di Roberto, accanto ad importanti maestri che hanno contribuito alla sua crescita. Scopre infatti il jazz nell’adolescenza e studia con Ray Santisi presso i seminari della Berklee School a Umbria Jazz nel 1994, Franco D’Andrea e Enrico Pieranunzi a Siena Jazz 1996, Enrico Intra e Roberto Pronzato presso i Civici Corsi di Jazz di Milano, dove ottiene il diploma nel 1999. 

Continua a leggere

GIOVANNI TOMMASO ft. ROSARIO GIULIANI | 1 DICEMBRE

Standard

[ATTENZIONE IL CONCERTO E’ ANNULLATO A CAUSA DI UNA CHIUSURA TEMPORANEA DEL ALEXANDERPLATZ]

Ven. 1 Dicembre
Giovanni Tommaso OPEN DOORS
Quartet
Special Guest Rosario Giuliani
Alexanderplatz Jazz Club Via Ostia 9 Zona Prati
Opne 20:30 Live 22:00
€10 Ingresso

ONSTAGE
Rosario Giuliani alto sax
Alberto Parmeggiani chitarra
Giovanni Tommaso c.basso
Marco Valeri batteria

Presentare continuamente progetti originali interessanti e di alto livello è un’impresa non facile, ma il decano contrabassista Giovanni Tommaso sembra riuscirci sempre. Evidentemente la combinazione di unificare stilisticamente sue composizioni originali con alcune rivisitazioni di famosi standards appare vincente.

Rosario Giuliani, uno dei più grandi sassofonisti della scena mondiale, è lo Special Guest coinvolto in questa nuova avventura. L’ultima volta che hanno suonato insieme è stato al San Juan de Puertorico Jazz Festival con APOGEO, unico gruppo europeo invitato,  fu un grande successo ! Alberto Parmeggiani giovane chitarrista, prepotentemente affermatosi, ha fatto parte del quintetto Apogeo suonando con Giovanni in svariate situazioni. Marco Valeri, batterista di alta classe, affermatosi in tutta Europa, ha collaborato con Giovanni in svariate situazioni, abbastanza recente la registrazione del CD “Nelle mie corde” di Jasmine Tommaso, la cantante figlia di Giovanni che vive a Los Angeles da anni ma che grazie al CD e ad alcuni concerti in Italia ha ottenuto critiche lusinghiere nel nostro paese.

———————
Alexanderplatz Jazz Club
since 1984 in Rome
Info & Reservations 0683775604 // from 18:00
prenotazioni.alexanderplatz@gmail.com // h.24
WhatsApp 3384772469
Open doors: 20:30 Live music: 22:00
#dinner #restaurant #livemusic #jazz
Event Calendar : http://bit.ly/2dDSRno
http://www.alexanderplatzjazzclub.it/

GIOCAJAZZ! PER ENTRARE GIOCANDO IN UN MAGICO MONDO

Standard

Una foto, questa, che racconta una bella storia e trasmette un grande sentimento, cari genitori. Grande come Massimo Nunzi. Un adulto raro, che non ha perso quella magnifica capacità di sognare, tipica dei più piccoli, che pero’ da ‘grandi’ trasforma il sogno in obiettivo. E quando si possiedono perseveranza e ottime idee, ecco che il sogno diventa realtà. Come la ormai celebre rassegna Giocajazz – che ha avuto inizio alla Casa del Jazz e che oggi ritroviamo nel cartellone del Auditorium. E’ la possibilità di sperimentare la musica attraverso il gioco e l’immaginazione. Un progetto che andrebbe esportato, come il parmigiano o la ferrari, perché i suoi tratti sono proprio italiani: la Musica, il Gioco, l’amore e l’attenzione per i più piccoli. Un’idea che dovrebbe diffondersi a macchia d’olio nelle scuole. Continua a leggere e scopri il prossimo appuntamento di GiocaJazz.  Continua a leggere

C’E’ JAZZ AL FESTIVAL DI SANREMO?

Standard

C’è stato, c’è stato. Poco, ma, come si dice, buono. Giochiamo a trovare le differenze, con il resto del mondo. Un aiutino? La musica è sempre al primo posto, le note si cantano, gli arrangiamenti hanno un ruolo fondamentale. La durata dei brani, nel senso, quanto ci rimarranno in testa, beh, questo dipende da voi, noi, da chiunque, ma mediamente è lunga. La prova del 9? Potrebbe valere il fatto che mentre preparavo questo post, cercando i brani ed imbattendomi nel pezzo del 1989 di Rossana Casale, io l’ho cantato (UHH!)? Quindi, nonostante 28 anni passati e chissà ‘da quanto tempo non lo sentivo’, il brano c’è ed è nella mia testa. Qualcosa significherà pure no? Continua a leggere

A BEAUTIFUL STORY alla CASA DEL JAZZ 29/1

Standard

Rosario bonaccorso 4et a beautiful story

Rosario Bonaccorso è solito raccontarci emozioni. Lo ha fatto ogni volta mettendo sul pentagramma il suo universo di uomo e musicista attento ai piccoli dettagli, capace di cogliere e trasformare queste sue gocce di vita in musica, raccontando i viaggi, i sogni, l’amore, la sua vita.

[mentre leggi spingi PLAY nel video qui sotto e ascolta un’anteprima del nuovo disco]

Storie bellissime che Bonaccorso ha da sempre voluto condividere senza troppe note o ricami, ma con quella vena passionale naturale che lo contraddistingue. I suoi infatti sono brani dettati dall’istinto e dal cuore, la sua è una penna preziosa che sembra scorrere nel comporre, come l’acqua da una sorgente. Ci offre tanti piccoli racconti, che insieme formano una grande storia. Continua a leggere

GRAMMY AWARDS: TUTTE LE NOMINATION DEL JAZZ

Standard

Gregory Porter foto di Giovanni Canitano

foto di Giovanni Canitano 

Come ogni anno sono arrivate le nomination al più prestigioso dei premi musicali, il Grammy Award nella sua 59esima edizione. La cerimonia di consegna dei premi si terrà Domenica 12 Febbraio 2017 a Los Angeles. A seguire tutte le nomination del jazz e alcune delle categorie ad esso collegate. Da notare che alcune delle opere inserite in queste categorie sono principalmente strumentali e non propriamente ‘jazz’ come noi intendiamo, ma questo dimostra ancora una volta che il jazz non ha limiti. Entra nella rosa il giovanissimo Youtuber Jacob Collier, una bella notizia, per chi lo segue da anni! Che vinca il migliore! Di certo questa per me è la musica migliore del mondo.

Infine Miles Ahead (Miles Davis & Various Artists) della Columbia/Legacy riceve la noimination nella categoria Best Compilation Soundtrack Album for Visual Media #MilesDavis sei il nostro Re!

LEGGI TUTTO:

Best Contemporary Instrumental Album

Continua a leggere