A JAZZIT FEST IL WORKSHOP DI FOTOGRAFIA JAZZ

Standard

SUSA_curtis_landy SUSA_michael_blake

Tre giorni di training on the Job, per imparare da un fotografo di jazz professionista le tecniche e anche le emozioni di questa professione, oggi nell’era dove il visual domina  la rete, quanto mai preziosa e fondamentale.

Il workshop si rivolge a chi vuole apprendere tutte le tecniche, gli strumenti e le competenze del Fotografo di JAZZ: dalla gestione della luce all’approccio al palco, dalla fase di scatto durante un concerto (jazz, rock, pop, ecc.) alla post-produzione, nonché sulla gestione dei contatti con i media per richiedere accrediti e proporre i propri lavori. La collaborazione con il JAZZIT FEST permetterà ai partecipanti di vivere una 3gg di lavoro sul campo, scambio di esperienze, nonché mettere in pratica dal primo giorno tutte le tecniche illustrate teoricamente scontrandosi con le problematiche che possono incontrarsi quotidianamente nella pratica fotografica.

MATERIALE: ogni partecipante riceverà fotocopia delle slide presentate durante le lezioni teoriche, gadget NIKON, maglietta del JAZZIT FEST 2014, pass photo per l’accesso libero a tutti i concerti della manifestazione.

INFO e PROGRAMMA

WORKSHOP DI FOTOGRAFIA JAZZ @ JAZZIT FEST – ITALIAN JAZZ EXPO #2
DOCENTE: Davide SUSA
Collescipoli (TR), 27-29 giugno 2014
2,5 gg teoria e pratica sul campo durante il JAZZIT FEST 2014
Costo: 180 euro
Teoria: 15 ore Pratica sul Campo: 12 ore seguiti dal docente
Numero minimo di partecipanti: 5
Numero massimo di partecipanti: 12
Per info e iscrizioni: davide_susa@yahoo.it 338-2142040

I Giorno 
Ore 10.00 – 13.00 – Teoria
• attrezzatura consigliata per la fotografia musicale
• principi base di fotografia
• processo creativo del fotografo musicale
• tecnica base di ripresa
Pausa pranzo
Ore 14.00 – 18.00 – Teoria
• l’approccio al palco
• tipologie di fotografia musicale
Ore 18.00-24.00 – Pratica sul campo
Sessione di scatto durante i concerti del JAZZIT FEST

II Giorno
Ore 10.00 – 13.00 – Teoria
• breafing e discussione sulle problematiche di scatto incontrate la prima giornata
• studio delle inquadrature dei diversi musicisti
Pausa Pranzo
Ore 14.00 – 18.00 – Teoria
• SW di postproduzione
• workflow dell’immagine e postproduzione
• Ore 18.00-24.00 – Pratica sul campo
• Sessione di scatto durante i concerti del JAZZIT FEST

III Giorno
Ore 10.00 – 13.00 – Teoria
• breafing e discussione sulle problematiche di scatto incontrate la seconda giornata
• gerarchia e contatti con i media
• analisi critica finale
• riepilogo generale e conclusioni

davide susa fotografo di jazz

Davide Susa – fotografo freelance di Viterbo, sotto contratto con l’agenzia fotografica francese DALLE. Si occupa di fotografia musicale dal 2005. Ha studiato fotografia musicale sotto la guida del fotografo Claudio Cipriani, e fotografia con i fotografi Bob Sacha, Bruno Stevens, Gianni Pinnizzotto, Alessio Pizzicannella. Attualmente collabora con le riviste Musica Jazz, Jazz Colours, e con i webmagazine All About Jazz Italia e Jazzitalia. Ha collaborato con le riviste JAZZIT, MUZ e con la rivista ONSTAGE. Dal 2010 si è sempre classificato nei primi 10 fotografi italiani al JAZZIT AWARD. Collabora con scuole di fotografia e festival jazz per la realizzazione di workshop specialistici.

Romalive medi partner di Jazz it expo

Annunci

Roberto Gatto Trio nell’obiettivo di Davide Susa

Standard

foto e testo del fotografo musicale Davide Susa

Roberto Gatto, un musicista una garanzia. Uno dei batteristi più amati in Italia ed all’estero si è esibito con un interessantissimo trio all’Auditorium Parco della Musica lo scorso 28 gennaio. L’abbiamo ascoltato con un nuovo progetto che vede coprotagonisti Alessandro Lanzoni e Gabriele Evangelista, due dei più interessanti nuovi talenti emersi in Italia negli ultimi anni. Il progetto del trio nasce durante le lezioni di In.Ja.M. – International Jazz Master Program, prestigioso corso biennale di alta specializzazione di Siena Jazz, dove Gatto insegna. Ascoltandoli si notano subito le grandi potenzialità del trio, che speriamo arrivi anche ad un approdo discografico nel breve periodo.

Roberto Gatto è un musicista di grande sensibilità, un organizzatore musicale attento e stimolante nei confronti dei partner, capace di indirizzare con maestria le potenzialità dei suoi compagni di palco. Musicisti dalle straordinarie doti musicali che hanno affrontato con notevole talento il susseguirsi dei brani. Una bella serata con musicisti di vera caratura internazionale.

Nel fotografare questo trio magnetico, guardando e ascoltando, ho immaginato la direzione ‘occulta’ del trio da parte di Gatto sempre pronto a stimolare i partner e seguirli nel flusso musicale. Evangelista preso dalla musica si accascia sul suo contrabbasso come per entrare sempre di più nei brani. E’ incredibile la sua capacità nel lasciarsi trasportare dalle emozioni. Lanzoni segue e dirige con i suoi soli la struttura melodica del trio, con una tecnica sopraffina.

MORE INFO

Visita il set di Davide per vedere tutte le foto di questo concerto su Flickr

per la cronaca:
L’evento si è svolto il 28/01/2011
All’Auditorium Parco della Musica di Roma

ROBERTO GATTO TRIO
Roberto Gatto batteria
Alessandro Lanzoni pianoforte
Gabriele Evangelista contrabbasso

MOSTRA “Nove anni di Tuscia in Jazz” a Caffeina

Standard

La mostra dedicata ai nove anni di Tuscia in Jazz sarà ospite del Festival Caffeina Cultura. Oltre 130 scatti, in dimensione A3, stampati su pannelli e sei opere grafiche dell’artista Marco Petrucelli saranno esposti durante l’evento viterbese, fino al 17 luglio, presso l’Osteria San Pellegrino di Viterbo.

Le foto realizzate da importanti professionisti come: Roberto Cifarelli, Davide Susa, Roberto Panucci, Sara Deidda e Gino Ruggeri solo per citarne alcuni. Raccontano i nove anni di storia del Tuscia in Jazz oggi considerato uno dei più importanti festival a livello europeo. I soggetti degli scatti sono i grandi artisti internazionali che negli anni si sono succeduti sul palco del festival. A completare e arricchire la mostra sei opere dell’artista Petrucelli. Partendo dalle foto, l’artista ha prima elaborato graficamente gli scatti per poi stamparli su tela e ritoccandoli a mano. Il risultato ottenuto dall’artista grafico, che ricordiamo ha curato tutta la comunicazione e l’immagine dell’edizione 2010 del Tuscia in Jazz, è sicuramente innovativo e straordinario.

“E’ per noi un onore e un piacere – dichiara Italo Leali direttore del Tuscia in Jazz – collaborare con Caffeina. Il Festival Caffeina Cultura rappresenta secondo me una delle realtà più importanti del panorama culturale viterbese. La loro ricerca di sinergia tra le varie realtà del territorio è una tendenza in cui noi del Tuscia in Jazz da sempre ci riconosciamo. Sono personalmente convinto che in questo modo le varie realtà del territorio possano arricchirsi e promuoversi a vicenda e cosi dimostrare che anche la provincia di Viterbo possa competere nel settore anche con grandi realtà come Roma o Milano. Come Tuscia in Jazz abbiamo dimostrato come un evento realizzato in piccoli centri possa addirittura superare quelli di grandi metropoli fino al punto di essere stati scelti dal Jazz at Lincoln Center a rappresentare l’Italia a New York durante il Columbus Day, al posto di altre realtà più vecchie e blasonate in Italia. Mi auguro che questa collaborazione con Caffeina Cultura continui negli anni e che il legame tra noi e loro si consolidi sempre più e che da esso nascono nuove iniziative.”

Ricordiamo che il Tuscia in Jazz partito  l’8 luglio da Canepina presso il Museo Civico e proseguirà fino al 14 agosto toccando i comuni di Soriano nel Cimino (dal 17 luglio al 1 agosto), Bagnoregio (dal 5 al 8 agosto) e Nepi (13 e 14 agosto). Tutti i concerti del festival che vedono come protagonisti artisti come: Kurt Rosenwinkel, Danilo Rea, Dado Moroni, Dave Liebman, Eddie Gomez, Rosario Giuliani, Antonio Sanchez, Flavio Boltro, Tony Monaco, Aldo Bassi, Shawnn Monteiro, Antonio Ciacca, Rick Margitza e molti altri, saranno totalmente gratuiti.

Per info sul programma del Tuscia in Jazz e Caffeina Cultura visitare web: tusciainjazz.it e  caffeinacultura.it

TUSCIA in JAZZ: workshop di fotografia musicale

Standard

29-31 luglio 2010
Workshop di Fotografia Musicale
a cura di Davide Susa
Tuscia in Jazz Festival
Soriano nel Cimino

Tuscia in Jazz e Davide Susa presentano il primo workshop di fotografia musicale, nell’ambito del Festival di Tuscia in Jazz 2010. Sarà un’occasione bella per vivere la fotografia all’interno di un vero e proprio evento di jazz. Il programma del workshop, della durata di 3 gg, si focalizzerà sui seguenti argomenti teorici:

-> attrezzatura consigliata per la fotografia musicale
-> tecnica base di ripresa
-> approccio al palco nelle diverse situazioni – teatro, locale, stadio, etc
-> tipologie di fotografia musicale
-> workflow dell’immagine e postproduzione
-> software per la postproduzione
-> contatti con i media – agenzie, riviste, etc

Inoltre, una parte importante consisterà nella visualizzazione ed analisi del portfolio dei partecipanti. La parte pratica consisterà nella ripresa fotografica del soundcheck e dei concerti del Festival. Il workshop è aperto a tutti i livelli. Il numero di posti disponibili è 15 e il costo è di 200,00 € a persona.

Per informazioni: Davide Susa 338-2142040 – davide_susa@yahoo.it

SHORT BIO
Davide Susa, fotografo freelance di Viterbo, legato da contratto all’agenzia fotografica francese Dalle, si occupa di fotografia musicale dal 2005. Ha studiato fotografia musicale sotto la guida del fotografo Claudio Cipriani e fotografia con i fotografi Bob Sacha, Bruno Stevens e Gianni Pinnizzotto. Attualmente collabora con le riviste Jazz It, Jazz Colours, e con i webmagazine All About Jazz Italia e Jazzitalia. WEB davidesusa.com