MAGGIO SERMONETANO 2010: Tonino Zurlo

Standard

29.05-6.06.2010
MAGGIO SERMONETANO 2010
15a edizione
Spettacoli In Strada

Direzione Artistica Massimo Gentile
Infoline 329 6284750
http://www.maggiosermonetano.it/  

E’ in corso fino al 6 giugno a Sermoneta il Maggio Sermonetano Spettacoli In Strada, rassegna giunta al suo 15° anno che porta nelle strade del borgo medioevale, a pochi chilometri da Roma, le diverse e molteplici rappresentazioni delle principali discipline artistiche. Musica, teatro, arti visive e da qualche anno laboratori e seminari, colorano le strade di Sermoneta offrendo alla vicina provincia di Latina la possibilità di avvicinarsi all’arte e di toccarla con mano. In particolare con i laboratori, realizzati dagli artisti, il pubblico diventa partecipe di tutta quella parte dello spettacolo che solitamente non viene esposta.  “Negli ultimi anni – commenta il direttore artistico Massimo Gentile – l’idea dei laboratori, in particolare per quanto riguarda i più giovani, ha avuto notevole successo proprio per il fatto che i partecipanti sono riusciti a ricevere elementi in più per la comprensione del linguaggio artistico rispetto a quelli di una semplice dimostrazione spettacolo”

Tra le tante rappresentazioni del Maggio Sermonetano segnaliamo il concerto del 30 maggio al Castello Caetani del cantore di Ostuni Tonino Zurlo, un poeta moderno che utilizza il linguaggio antico della sua terra natale e le musiche tradizionali salentine riportandole in una ambientazione assolutamente contemporanea. Un viaggio nella  tanto semplice quanto profonda verità di un uomo che vive osservando il mondo che cambia, ma che rimane solidamente radicato a principi e valori di una volta, fondamentali della vita. Un concerto di ‘Nuzzole e Parole’ (Semi e Parole) da non perdere per il valore musicale e per i profondi sentimenti che il maestro Zurlo sa esprime. Per chi lo conosce un grande artista, ma  per i media e per la massa un emerito sconosciuto.

Sab. 29.05.2010 (Loggia Dei Mercanti)

h. 18.00 Prima le donne e i bambini, mostra fotografica a cura di Emergency di Cisterna e Latina

h. 21.00 Stop-e-motion proiezione e sonorizzazione live di cortometraggi di Jan Svankmajer & Co. Maria Pina Galofaro voci e rumori, Sonia Fiorentini voce, Bruno Cannucciari corde e testi, Claudio Moneta chitarra e arrangiamenti

h. 22.00 proiezione film documentario Domani torno a casa regia di Paolo Santolini e Fabrizio Lazzaretti a cura di Emergency di Cisterna e Latina

Dom. 30.05.2010 (vari siti del borgo)

h. 10.00 apertura spazi espositivi, libri, pittura, scultura fotografia, artigianato artistico e strumenti musicali

h. 17.30 Spettacoli vari in Strada (vd.  >> programma)

______________________

Sab. 30.05.2010
TONINO ZURLO in Concerto
“Ndramacolgia”
Dalla Puglia il cantore Ostunese con i Motacuntu
h. 20.30 Castello Caetani

Tonino Zurlo, voce e chitarra
Marianna Campanile, voce
Andrea Bitonto, chitarra e voce
Giuseppe Volpe, fisarmonica
Mauro Semeraro, mandolino
Ivan Dell’Edera, percussioni, chitarra battente, altre parole

______________________

Letteratura In Strada  1a edizione
4-6 giugno

Ven. 4.06.2010

h. 19.00 Letteratura In Strada Questo è il Paese che non amo incontro con l’autore Antonio Pascale un viaggio tra i luoghi comuni dell’Italia contemporanea

h. 21.30 Concerto lettura Anonima Scrittori e Low Cost Massimiliano Lanzidei, Graziano Lanzidei, Gianluca Catalani batteria, Andrea Buttafuoco basso e synth, Andrea Minichilli violino e chitarra, Marco Gatto chitarra

Sab. 5.06.2010

h. 16.30 apertura spazi espositivi Libri In Strada

h. 16.30 Piazza del Comune esposizione di strumenti degli allievi del corso di Liuteria del Maestro Pietro Melia a cura dell’associazione arti e mestieri William Morris

h. 20.30 Castello Caetani Letteratura In Strada Una vita tirata su incontro con l’autore Michele Lombardi sul mondo delle droghe Minima orchestra componibile concerto Roberto D’Erme voce, Massimo Gentile fisarmonica, Piergiorgio Ensoli pianoforte, Marco Libanori percussioni– in collaborazione con Bracciali Edith.

Dom. 6.06.2010

h. 10.30 apertura spazi espositivi, libri, pittura, scultura fotografia, artigianato artistico e strumenti musicali

h. 17.30 Parole e musica in Strada

h. 18.00 Museo Diocesano Storia della Stregoneria politica a cura di  Alessandro Lusana

h. 18.30 Corso Garibaldi degustazione di vini e prodotti tipici CISTERNA WINE-EXPO ed. Maggio Sermonetano 2010 a cura dell’Ass. Culturale BEST EVENT di Cisterna di Latina

h. 19.00 Loggia Dei Mercanti Letteratura In Strada: Occhio alle merendine I tuoi figli mangiano sano? Incontro con l’autore Gabriele Buracchi, professore di psicobiologia della nutrizione sull’alimentazione dei bambini in collaborazione con Bracciali Edith.

h. 20.30 Castello Caetani concerto Enza Pagliara Fronte de Luna Enza Pagliara voce tamburello, Antongiulio Galeandro fisarmonica, Giuseppe Spredicato basso, Gianluca Longo mandola, Redi Asa violoncello

Annunci

VILLA FOGLIANO FESTIVAL DELLE ARTI

Standard

ascolta la musica
di Gianni Savelli Media Res
sul Juke Box laterale di Romalive

Ven. 31|07|2009
GIANNI SAVELLI MEDIA RES
Que la fête Commence
Lago di Fogliano – LATINA

h. 21:30  € 7,00

Gianni Savelli sassofoni, flauti, composizioni ed arrangiamenti. www.giannisavelli.com
Aldo Bassi tromba  flicorno, trombino www.aldobassi.it
Pierpaolo Principato pianoforte
Luca Pirozzi  contrabbasso
Marco Rovinelli batteria e percussioni

________________________________

Si svolge in questi giorni in provincia di Latina il Festival delle Arti di Villa Fogliano, giunto alla sua quindicesima edizione. Una rassegna in nove giornate, dal 25 luglio al 2 agosto, di concerti, musica, poesia, mostre di arte contemporanea, teatro per bambini, laboratori di musica e vocalità alla natura, espressa in modo poetico dallo scenario che fa da perfetta cornice all’evento – l’antico orto botanico della famiglia Caetani sulle rive del lago di Fogliano.

‘Questo Festival’ – dice Massimo Gentile musicista e organizzatore storico per la provincia di Latina, da anni direttore artistico anche di Villa Fogliano – ‘vuole essere un momento di cultura di alto livello per la provincia di Latina. Il programma apre i propri spazi a progetti innovativi e alla sperimentazione, con l’intento di divulgare forme d’arte che vivono troppo all’ombra dello standard televisivo. L’invito per chi verrà a trovarci è di lasciarsi vincere dalla curiosità ed aprirsi al nuovo. Nella realtà della provincia di Latina, in cui il patrimonio culturare e turistico è ancora tutto da scoprire, si fa un festival all’altezza del luogo che lo ospita’.

Sono presenti nel programma una serie di appuntamenti artistico-naturalistici. Convegni sulla cultura dei giardini mediterranei, passeggiate nell’orto botanico, laboratori e un torneo di scacchi all’ombra dell’ eucaliptus a cui puo’ partecipare tutta la famiglia. Ancora teatro, cantastorie, degustazioni, fumetti, digital art e molto altro. Consultabile alla pagina web villaggiofogliano.it. 

La MUSICA sarà presentata da diverse prospettive, ma con un unico comun denominatore: avvicinare chi ascolta ad un mondo, di certo non nuovo, ma che è ancora da esplorare. Sarà con questo spirito che vedremo salire sul palco di Villa Fogliano Rom e gagé (29|07 h. 21:30 10,00 €) o Le Ballate del Setaccio con Tonino Zurlo e Montacunu (01|08 h. 21:30 7,00 €)  e ancora i Tamburi dell’Iran con Sarawan (02|08 h.21:30 7,00).

Il momento centrale della programmazione musicale sarà venerdì  31 luglio h. 21:30 con il concerto di Gianni Savelli Media Res che presenta un progetto dai suoni raffinati e ritmi di culture lontane filtrati da armonie europee e più tipicamente jazzistiche, dando vita ad un linguaggio fortemente evocativo. Il progetto contenuto nel suo ultimo lavoro Que la fête Commence, che ho avuto il piacere di ascoltare a Roma qualche tempo fa, accompagna il pubblico in un viaggio suggestivo, popolato da immagini ed emozioni e si adatta perfettamente all’ambientazione di Villa Fogliano.

Ascoltare questo album di Gianni Savelli, Que la fête Commence è come compiere un viaggio attraverso le diverse emozioni  dell’animo umano.

______________________________________

NOTE BIOGRAFICHE

Continuamente in cerca di una propria strada, “Gianni Savelli Media Res”  è un vero e proprio “work in progress”, aperto alle idee e le esperienze dei suoi musicisti che vantano ciascuno prestigiose collaborazioni a largo raggio.

Musica di confine, rigorosamente acustica, nella quale si intrecciano con sorprendente naturalezza suoni e ritmi di culture lontane.

La cantabilità mediterranea delle  melodie, le suggestioni del continente africano, le mistiche reiterazioni orientaleggianti, le modalità  medioevali di alcuni sapori, la libertà e  frammentazione di certo jazz contemporaneo, l’architettura classica delle composizioni, i brucianti ritmi latino americani – echi di voci distinte e complementari – danno vita ad un linguaggio fortemente evocativo trascinando l’ascoltatore in un percorso suggestivo.

Il gruppo ha collaborato alla colonna sonora del film Le fate ignoranti  di Ferzan Ozpetek.

nella foto gianni savelli