#PIN: JOHN LENNON

Standard

9 ottobre nasce John Lennon

In ricordo di John e per dimostrare gratitudine e amore. E infine per tutti quelli che come me pensano che il testo di Imagine debba essere insegnato nelle scuole. John Winston Ono Lennon (Liverpool, 9 ottobre 1940 – New York, 8 dicembre 1980) Continua a leggere

Annunci

JOHN LENNON DAY 2012

Standard
JOHN LENNON DAY 2012 by cristiana.piraino
JOHN LENNON DAY 2012, a photo by cristiana.piraino on Flickr.
[NB: cliccando sulla foto di testata entra in flickr dove trovi il comunicato stampa integrale con tutti gli eventi della giornata]

Sab. 1.12.2012
JOHN LENNON DAY 2012
dalle 16.00 alle 23.00
Aula Magna della
Facoltà di Ingegneria dell’Università di Brescia
Brescia, Via Branze 38

Dom. 2.12.2012
MOSTRA FOTOGRAFICA
dedicata al John
Beatles Museum fino all’ 8 dicembre con gli orari del Museo Mille Miglia.

I Beatlesiani d’Italia Associati e l’Università di Brescia presentano sabato un evento dedicato a uno dei più importanti e influenti muscicisti che la storia ricorda. John Lennon, a oltre trenta anni dalla sua morte prematura e drammatica, sarà celebrato da tanti amici e personalità del mondo della musica e del mondo Beatles. Il tutto coordinato dal caro Rolando Giambelli, il mitico presidente dei Beatlesiani italiani.

A seguire concerto delle Beatle bands e di appassionati musicisti : Fabio Koryu Calabrò, Back to The Beatles, Ezio Guaitamacchi, Andrea Kerbaker e Alberto Tonti, Franco Zanetti, Enzo Gentile, Sergio Isonni, Luca Perasi, Carlo Montana Pittore del Rock sul palco…, Sweet & Sour, Maples, Pullover, Rosario Bersanelli, The Dreamers, Tutti Frutti + 1, Jury & Kevin Magliolo, Thieves of sound, Four Back, Gabriele Daho, Rope Skippers, Carlo Poddighe, Instant Karma, Charlotte,The Beatops, The Beat Brothers (con Rolando, Tristano, Alessandro e Vovo), Matteo Viceconte, Filippo and the band, Tony Guida, White Blues, Whole lotta Shakers
Partecipazione Speciale:  Il Coro “Nuova Armonia” della Piccola Accademia di Musica S. Bernardino (Chiari)

Saranno esposte opere dedicate a John Lennon del pittore Pino Campanelli

Altre iniziative:
Nel corso dell’evento saranno presentati altri libri e i film “beatlesiani” recentemente pubblicati.
I Filmati “lennoniani” sono a cura di Riccardo Russino.
Presentazione dei tributi italiani a John Lennon supportati da B.D.I.A. a: Verona, Pavia, ecc.
Strumenti musicali: Magic Bus, Bottega della Musica, Cavalli Musica e le chitarre del liutaio Angelo Brodini.
Mostre Fotografiche e di Memorabilia a cura del Beatles Museum di Brescia
Presenta Emi Baronchelli (insegnante di inglese con il supporto dei Beatles al Liceo Calini)
Direzione artistica: Rolando e Alice Giambelli

di CRISTIANA PIRAINO

LA FORZA DELLA PACE DI YOKO E JOHN

Standard
Vodpod videos no longer available.

Viviamo giorni pesanti nel mondo. C’e’ una persona che per tutti noi continua ad accendere la speranza. Dobbiamo e possiamo credere nell’amore e non nell’odio e nelle diffenze che qualcuno, a nome di tutti, utilizza per portare il mondo nelle proprie mani, sporche.

50 anni di impegno musicale per la pace

Standard

21 settembre 2011
GIORNATA MONDIALE DELLA PACE
30′ ricorrenza

Con una pagina Facebook [>> LINK] i giovani pugliesi del movimento pacifista GPace, invitano tutti a celebrare la trentesima Giornata Mondiale della Pace, istutuita appunto dall’ONU nel 1981, attraverso la pubblicazione spontanea dei brani piu’ significativi degli ultimi 50 anni che dimostrano l’impegno che il mondo della musica ha assunto nel portare avanti un tema cosí importante quale la pace tra le nazioni.

Un impegno immenso se pensiamo ad artisti come i Beatles e poi Lennon, Dylan, Marley, gli U2 e moltissimi altri, tra i quali anche gli italiani Jovanotti e i Sud Sound System. C’e’ veramente da chiedersi a questo punto, appunto dopo oltre 50 anni, se esiste o no l’intenzione da parte dei ‘governatori’ del mondo di arrivare alla pace..

L’iniziativa “Music 4 Peace” ideata dal movimento “GPace – Giovani per la Pace” prevede che chiunque possa pubblicare i video che richiamano a sentimenti e valori di pace tolleranza e rispetto dei diritti umani, appunto, MUSIC 4 PEACE!

Questo e’ il contributo di Romalive:

Vodpod videos no longer available.

Essere tutti John Lennon

Standard

La commozione è arrivata al massimo della resistenza, che il pudore impone, oltre il quale esistono solo le lacrime. Un pianto che coglie di sorpresa come quando viene a mancare una persona importante della nostra vita, che inevitabilemente lascia un vuoto. E’ l’assenza di Jonh Lennon a stravolgere i miei pensieri, fino a trasformarsi in un sentimento di rabbia che avevo represso dentro di me o che semplicemente credevo di non provare, confusa o abbagliata dallo specchio per le allodole che la società continuamente usa su di me. Eppure non sono un’ingenua. Ho solo dimenticato in parte.

Ma ieri la storia del primo dei Beatles, raccontata da Gino Castaldo e Ernesto Assante, ha causato in me un terremoto emotivo nel toccare alcuni punti dolenti dell’essere ‘umani’ e nel rispondere a domande per le quali sembra difficile trovare una risposta. Amore, pace, guerra, unione, divisione, avere, credere, essere, dare. E’ tutto molto più semplice di quello che sembra e in questo concetto si può riassumere il genio di Jonh Lennon. Ma non diamo per scontata la sua grandezza. E’ importante conoscere e analizzare quelli che sono i punti chiave della vicenda umana e del suo pensiero, per comprendere il perchè oggi manca così tanto al mondo un artista di tale levatura, paragonabile solo ai grandi pensatori della Storia e perchè, contemporaneamente, una parte di mondo vuole minimizzare o peggio ancora colpire l’uomo. Accolgo l’invito di Gino Castaldo a ‘essere un po’ John Lennon’.

Vodpod videos no longer available.

John Lennon Happy Xmas (War is Over)

 

Indelebile:

La musica dei Beatles, è benefica. (G. Castaldo)

John ha smesso di essere John ed è diventato John e Yoko

Il coro dei bambini di Happy Christmas – War is Over

And so this is Christmas, and what have you done? (J. Lennon)

Across the Universe cantata da Neri Marcorè

MUSICA SOLIDARIETA’ e PACE: si può fare

Standard

 

foto di Fulvio Celsi per >> S4C 

Il 19 marzo c’è stata una puntata veramente speciale di Lezioni di Rock nell’Aula magna della Sapienza a Roma, voluta e organizzata dai volontari italiani di P4P People 4 Peace che hanno presentato un video sulle iniziative della Prem Rawat Foundation grazie al quale si riesce a capire il lavoro ‘vero’ di tante persone impegnate nelle aree critiche del mondo dove la fondazione porta cibo e assistenza sanitaria in maniera concreta. E Pace, perchè dove c’è la Pace c’è sviluppo.

Grazie a Gino Castaldo e Ernesto Assante che ci hanno portato per mano in un viaggio incredibile, attraverso la Musica come strumento di impegno sociale e voce guida per il cambiamento. La Musica della generazione passata, che ancora oggi rimane la più importante del nostro secolo, da Bob Dylan a John Lennon, da George Harrison ai più recenti U2.

E poi Jimi Hendrix che rappresenta l’essenza di una intera epoca, che con la sua musica assume una posizione ben chiara in difesa della pace e contro l’ipocrisia della guerra, senza dire una parola.

E ancora i giovani di Woodstock, quelli di Berkeley e quelli della marcia di NY contro la guerra in Vietnam, quei giovani, liberi da ogni condizionamento ai quali noi tutti dobbiamo moltissimo. Invitando tutti a una riflessione su cosa siamo diventati oggi – vi lascio alcuni dei video che abbiamo visto ieri e che riassumono lo spirito della pace ma soprattutto la grande spinta verso la PACE che dovremmo tutti riuscire a trovare nuovamente. E non solo a parole.

Vodpod videos no longer available.

more about “Jimi Hendrix in Woodstock (Aug. 1969)…

Vodpod videos no longer available.

more about “John Lennon “Give peace a chance”

 

 MORE VIDEO:

>>> Da Woodstock ’69 Country Joe McDonald’s “F-U-C-K Cheer “I Feel Like I’m Fixing To Die

>>> U2 “Bad” Live Aid 1985

>>> John Lennon (e Yoko Ono) “Imagine”