PINO DANIELE per la GIORNATA DELLA TERRA

Standard

Gio. 22/04/2010
Earth Day 2010
PINO DANIELE
MORCHEEBA
ROKIA TRAORE’
Circo Massimo
h. 18:00
Ingresso Gratuito

Oggi alle 18 al Circo Massimo ci sarà un grande concerto gratuito per celebrare l’Earth Day, Giornata Mondiale della Terra. Tutto il mondo ricorda oggi questo giorno dedicato alla nostra Casa proprio per non dimenticare mai l’importanza della tutela ambientale del nostro pianeta. Le tematiche della giornata 2010 saranno la biodiversità e i nostri sofferenti oceani.

Nat Geo Music Live, aggregatore di contenuti per la musica, come etichetta, come web tv e molto altro, della National Geographic Society, per il terzo anno organizza a Roma un mega evento musicale al quale partecipa tra gli altri il Pino nazionale, il cantautore napoletano più stimato. Con lui anche Morcheeba e altri numerosi artisti internazionali.

INFO

  • in TV: in diretta sul canale 710 di Sky, e sugli altri 17 canali Nat Geo Music presenti in Europa e in Asia. >> LINK
  • Manifestazione a impatto zero: sarà creata un’area verde di 10 mila metri quadri nel parco romano di Aguzzano per contrastare gli oltre 500 mila chili di anidride carbonica generati durante l’evento.
  • L’Acea partecipa alla Giornata della Terra, con un progetto didattico che per studenti romani con cinque diversi tour naturalistici.
  • L’Ama allestisce al Circo Massimo un INFO POINT sulle varie fasi della gestione del ciclo dei rifiuti.
Annunci

PRIMO MAGGIO 2010

Standard

Sab. 1/05/2010
CONCERTO DEL 1° MAGGIO

Piazza San Giovanni dalle ore 14:00
Trasmesso da RAI 3 dalle h. 16:00 fino al termine

La Ventunesima edizione del Concertone del Primo maggio ha il volto di una donna. A condurre infatti sarà la simpatica e brava Sabrina Impacciatore, attrice romana e accanto a lei due artiste rappresentanti del mondo della musica quali Carmen Consoli* e Irene Grandi* che si esibiranno oltre che affiancare la presentatrice.  Anche se l’informazione completa circa i concerti  ancora non arriva da parte dell’organizzazione si annuncia un momento esclusivo di 40 minuti insieme al genio musicale Vinicio Capossella. Inoltre ci saranno Paolo Nutini,  Roy Paci & Aretuska, Simone Cristicchi e  i suoi minatori sardi, Nina Zilli e i Beautiful con Gianni Maroccolo, Cristiano Godano dei Marlene Kuntz e lo scozzese Howard Bernstein, produttore e musicista, conosciuto come Howie B che ha collaborato in importanti produzioni internazionali – U2, Elisa, Bijor, solo per citarne alcune.

Come tutti gli anni, la prima parte pomeridiana sarà dedicata ai giovani emergenti e ai vincitori del concorso Primo Maggio che nel 2009 sono stati i Bud Spencer Blues Explosion, rock- band indipendente (esibizione alle 14:50).

* To’ guarda, ancora loro due, Carmen e Irene dall’Auditorium al Palco del Primo Maggio, sempre loro due imperversano nei grandi momenti di Roma.

INFO

>> storia del Primo Maggio (della giornata)

PIAZZA DEL POPOLO: MAGNIFICA ROMA

Standard

Inserito originariamente da cristiana.piraino

Merc. 21/04/2010
RoMagnificat 2010
h. 22.00 Suoni e luci per raccontare le storie di Roma
h. 23.00 Spettacolo di fuochi artificiali
Piazza del Popolo
Ingresso Gratuito

Nel culmine della giornata di celebrazione dei Natali di Roma Piazza del Popolo ospiterà un evento di suoni e luci, organizzato da Zetema per la direzione artistica di Paolo Miccichè, grande maestro della visual art e regista operistico. Romagnificat – Suoni e luci per raccontare le storie di Roma, questo è il titolo dell’evento sarà seguito alle ore 23:00 da uno spettacolo di fuochi d’artificio in onore della candidatura della città eterna alle Olimpiadi del 2020, e speriamo che sia di buon auspicio.

 
INFO dalla Produzione

Romagnificat 2010 eredita dall’edizione precedente il format di grande libro popolare dei ricordi e l’uso di un “sistema visivo” ad alta tecnologia che interagisce con le architetture storiche in una dialettica di suono, luci e proiezioni dinamiche spazializzate che in questa occasione coinvolgeranno anche gli alberi del Pincio. L’anno scorso Romagnificat prese spunto dalla Colonna Traiana per “accendere” il racconto visivo: la Colonna si rotolava trasformandosi in un lungo film sulla Storia di Roma, interpretando le finestrelle dei Mercati di Traiano come i fori di una pellicola cinematografica.

Quest’anno, a Piazza del Popolo, continua la rievocazione di ricordi “romani” tramite incisi cinematografici, in cui attori simbolo del cinema romano si risponderanno da un lato all’altro della piazza; talvolta la Piazza mosterà se stessa nella trasposizione cinematografica, in altre occasioni innescherà agganci con memorie storiche di eventi della lunga storia di Roma. Tra i tanti temi quello della lotta per la libertà e l’indipendenza, sfondo al percorso che porterà all’Unità d’Italia e, qualche anno dopo, a Roma Capitale. Il contro-tema, che “lancerà” il finale, sarà invece quello della Roma sportiva che presenta la sua candidatura alle Olimpiadi del 2020 e che si concluderà con i fuochi d’artificio che dalla terrazza del Pincio spareranno in cielo gli anelli olimpici.

INFO

Foto di copertina di >>  Diari di Lello 289

NATALI DI ROMA 2010 – MA I ROMANI DOVE SONO?

Standard

Inserito originariamente da cristiana.piraino

Oggi 21 aprile Roma compie 2763 anni, ricordando i Natali di Roma, che risalgono alla fondazione avvenuta nel 753 a.C., come leggenda vuole. Il Comune ha organizzato numerosi appuntamenti all’aperto e non per celebrare la ricorrenza. Durante la giornata infatti il programma è veramente ricco di eventi, dalle rievocazioni storiche ai seminari di approfondimento. E poi ancora visite guidate ai principali monumenti e i musei civici che rimarranno aperti anche di sera. La ormai immancabile e giusta deposizione della corona d’alloro al Milite Ignoto e poi tanta poesia e canzoni romanesche che risuoneranno tra vicoli e palazzi.

Una Roma tutta da vivere e, per contro, una città che non si ferma lavorativamente. Dunque per chi sono fatte queste iniziative? I Romani, non ne potranno godere a pieno se non richiedendo al datore di lavoro un giorno di ferie. Certo i turisti che, magari ignari della ricorrenza, si trovassero nel bel mezzo del festeggiamento, tra centurioni e squilli di trombe, non dimenticheranno mai la loro Vacanza Romana. Ma questa giornata dovrebbe diventare non-lavorativa per i Romani, in modo che possano godere pienamente della loro città nel giorno del suo ‘compleanno’ e ritrovare così quel sentimento di attaccamento alle proprie radici, che oggi più che mai si sta perdendo.

INFO

>> TUTTI GLI EVENTI DEI NATALI DI ROMA

>>> INFO 060608

MUSICA SOLIDARIETA’ e PACE: si può fare

Standard

 

foto di Fulvio Celsi per >> S4C 

Il 19 marzo c’è stata una puntata veramente speciale di Lezioni di Rock nell’Aula magna della Sapienza a Roma, voluta e organizzata dai volontari italiani di P4P People 4 Peace che hanno presentato un video sulle iniziative della Prem Rawat Foundation grazie al quale si riesce a capire il lavoro ‘vero’ di tante persone impegnate nelle aree critiche del mondo dove la fondazione porta cibo e assistenza sanitaria in maniera concreta. E Pace, perchè dove c’è la Pace c’è sviluppo.

Grazie a Gino Castaldo e Ernesto Assante che ci hanno portato per mano in un viaggio incredibile, attraverso la Musica come strumento di impegno sociale e voce guida per il cambiamento. La Musica della generazione passata, che ancora oggi rimane la più importante del nostro secolo, da Bob Dylan a John Lennon, da George Harrison ai più recenti U2.

E poi Jimi Hendrix che rappresenta l’essenza di una intera epoca, che con la sua musica assume una posizione ben chiara in difesa della pace e contro l’ipocrisia della guerra, senza dire una parola.

E ancora i giovani di Woodstock, quelli di Berkeley e quelli della marcia di NY contro la guerra in Vietnam, quei giovani, liberi da ogni condizionamento ai quali noi tutti dobbiamo moltissimo. Invitando tutti a una riflessione su cosa siamo diventati oggi – vi lascio alcuni dei video che abbiamo visto ieri e che riassumono lo spirito della pace ma soprattutto la grande spinta verso la PACE che dovremmo tutti riuscire a trovare nuovamente. E non solo a parole.

Vodpod videos no longer available.

more about “Jimi Hendrix in Woodstock (Aug. 1969)…

Vodpod videos no longer available.

more about “John Lennon “Give peace a chance”

 

 MORE VIDEO:

>>> Da Woodstock ’69 Country Joe McDonald’s “F-U-C-K Cheer “I Feel Like I’m Fixing To Die

>>> U2 “Bad” Live Aid 1985

>>> John Lennon (e Yoko Ono) “Imagine”

LEZIONI DI ROCK, MESSAGGIO DI PACE ALLA SAPIENZA

Standard

Ven. 19/03/2010
LEZIONI di ROCK, LEZIONI di PACE

incontro con Ernesto Assante e Gino Castaldo
Aula Magna Università LA SAPIENZA di Roma
Piazzale Aldo Moro, 5
 h. 18:30  Ingresso libero  >> evento su Facebook  

INFOLINE  3332378378

Alla fine non c’è dubbio che l’idea di una”terra promessa”
sia un’idea trainante, una forza propulsiva
che ha attraversato il rock dalle origini, fino ai nostri giorni.

di Gino Castaldo La terra promessa

Evento promosso dal III Municipio di Roma e l’Associazione P4P presentano e con il progetto umanitario della Prem Rawat Foundation, ospite speciale Mondo senza Guerre

Arriva alla Sapienza di Roma la Lezione di Rock più amata in città, quella di Ernesto Assante e Gino Castaldo, critici musicali, giornalisti e scrittori, ma soprattutto i nostri Professori del Rock. Le loro domenicali LEZIONI di ROCK all’Auditorium di Roma sono diventate un appuntamento fisso i tantissimi amanti di questo genere, tanto da risultare spesso sold-out al botteghino. Venerdì 19 alle 18:30 nell’aula Magna de La Sapienza saranno eletti per qualche ora ‘docenti universitari’  e condurranno una lezione molto speciale perchè dedicata al Rock e all’impegno umanitario della musica nel nome della Pace. Attraverso i loro racconti veranno ricordate le tappe principali del cammino che ha portato la musica giovanile dalla dimensione di puro intrattenimento a quella di una profonda riflessione su sè stessi e sul mondo, fino all’ impegno sociale, politico e umanitario.

Durante il pomeriggio saranno presenti i volontari italiani di P4P che presenteranno le iniziative della Prem Rawat Foundation, associazione umanitaria impegnata nei paesi critici del mondo dove si adopera con le proprie strutture per portare cibo e assistenza sanitaria. Il suo fondatore Prem Rawat ci ricorda che “Smettere di sognare, è lo sbaglio più grande che fanno le persone” >>web fondazione

Voi vi nascondete nei vostri palazzi mentre i sangue dei giovani scorre dai loro corpi e viene sepolto nel fango (Bob Dylan- Masters of War)

 

SANREMO 2010. IL VERO PODIO

Standard

Ovvero la classifica reale, non principesca. A volte odio avere ragione (rif. >>POST). L’esperienza però insegna e io, senza perdere occasione, imparo. Ecco dunque la classifica reale dei vincitori di Sanremo 2010 dettata dall’unica cosa che oggi determina la differenza. I soldi degli acquirenti. Cinico? No, vero, perchè chi compra la musica fa un gesto importante soprattutto in un periodo di crisi come questo, considerando che i contenuti musicali non sono un bene di prima necessità.

Chi invece spende per la musica la considera in qualche modo indispensabile e va ad incrementare il gap attitudinale che lo distingue dal televotante. Quest’ultimo desidera appartenere ad una categoria massificata e riconoscibile e vota per ribadire il proprio senso di appartenenza, per partecipare, ma non guarda al contenuto o meglio non riesce a vederlo.

Si identifica con il personaggio (l’oggetto) che decide di votare, riconoscendolo immediatamente grazie al quel pressing commerciale che inevitabilmente subisce come fruitore di determinati canali mediatici. Ma cio’ non significa che è in grado di analizzarne il contenuto perchè la sua attenzione in quel momento è rivolta all’identificazione dell’oggetto stesso e al sentirsi parte di un gruppo ‘influente’. Tanto meno comprerà il disco, perchè l’importante per il televotante è vivere l’attimo del SMS che lo gratifica completamente.

L’acquirente invece vive la musica in modo più individuale e di conseguenza profondo. Comprando quello specifico disco fa una scelta dettata dal gusto musicale e, anche se influenzato in parte come il televotante dai media, è ugualmente condizionato dalla propria coscienza nel momento dell’acquisto. In definitiva quando si tratta di spendere soldi, inevitabilmente l’attenzione al contenuto aumenta. Comunque la forma di pressing commerciale che spinge al consumo interessa in modo diverso entrambe le categorie e il punto di collisione è proprio Mengoni che viene posizionato in maniera stabile al terzo posto dai due fronti, quello del televoto e quello dell’acquisto.

NOEMI Sulla mia pelle  MALIKA AYANE Grovigli  MARCO MENGONI Re matto

Secondo iTunes Italia ecco dunque la classifica dei brani più scaricati all’indomani del Festival della Canzone Italiana che vi ricordo ha incoronato Valerio Scanu, seguito dei ‘Pupacchi’ e Mengoni in terza posizione.

1) NOEMI Per tutta la vita
(dall’album Sulla mia Pelle – deluxe ed)

2) MALIKA AYANE Ricomincio da qui
(dall’album Grovigli)

3) MARCO MENGONI Credimi ancora
(dall’album Re Matto)

Il resto è fuffa. Buona notte ai suonatori!! E a proposito dei suonatori, per rispondere ai tanti che in queste ore anche su Facebook hanno sollevato polemiche circa la reazione dei musicisti dell’orchestra di Sanremo, mettendo in dubbio la loro protesta contro l’esito del televoto e insinuando che si è trattato di una messa in scena voluta dagli autori, voglio dire che invece è tutto vero. Fonti dirette confermano che i musicisti hanno voluto dimostrare il proprio dissenso contro il risultato finale perchè completamente diverso rispetto alla loro scelta. L’orchestra, come abbiamo visto tutti seguento il programma ieri sera, avrebbe voluto dichiarare pubblicamente i tre finalisti prescelti, ma cio’ non gli è stato permesso.

… to be continued….