LEZIONI DI ROCK ricordando Wayne e Joe

Standard

Dom. 14/03/2010
WEATHER REPORT – I SING THE BODY ELECTRIC
Rassegna Lezioni di Rock
a cura di G. Castaldo e E. Assante
Auditorium Parco della Musica
Teatro Studio
h. 11:00 a.m. 5,00 €

Oggi una puntata molto speciale delle LEZIONI di ROCK di Gino Castaldo e Ernesto Assante, perchè dedicata ai Weather Reports, una formazione di grande energia dei primissimi anni ’70. Basti pensare ai suoi  fondatori il pianista Joe Zawinul, scomparso di recente, e il sassofonista Wayne Shorter, quest’ultimo dopo dopo aver militato a lungo nel mitico quintetto di Miles Davis, danno vita a uno dei gruppi ‘padri’ del jazz fusion.

Lo stesso Miles Davis alla fine del 1969 pubblica il disco Bitches Brew nel quale utilizzando le strumentazioni elettroniche del rock, risce a trovare un nuovo stile, che vede il jazz tradizionale, sempre presente nell’improvvvisazione, mescolarsi con le ritmiche del funky. Questo album, come molte delle cose scritte da Miles, ha generato un nuovo stile che fu definito sin da subito fusion, proprio per la sua caratteristica di realizzare una fusione tra stili diversi. E proprio in questo lavoro di Miles è presente Joe Zawinul, che ormai passato alle tastiere dal pianoforte, contribuisce alla svolta stilistica.

Sulle orme del suo precedente band leader, Shorter insieme a Zawinul danno vita ai Weather Report, che sin da subito viene considerata la band più innovativa del jazz fusion e oggi, a distanza di molti anni, la più importante.

Medley dall’album I sing the body electric, 1972 Weather Report

Vodpod videos no longer available.

LEZIONI DI ROCK 2009|2010

Standard

dal 01/11/2009 al 16/05/2010
LEZIONI DI ROCK
Viaggio al centro della musica –  V Ed.
a cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo
Auditorium Parco della Musica
Teatro Studio, Sala Petrassi
h. 11:00 € 5.00
Info 06 80241281

Inizia domani 1 novembre la quinta edizione della rassegna LEZIONI DI ROCK, incontri di approfondimento a cura di Gino Castaldo e Ernesto Assante, critici musicali, giornalisti, ma soprattutto due grandi appassionati di musica, quella buona  e vera, che sanno riconoscere e trasmettere raccontandone, come si farebbe a un amico, tutti i dettagli spesso inediti della storia e di cio’ che ha fatto nascere o spesso finire una determinata situazione musicale. Che si parli di un artista, di un disco o di una band in generale, Lezioni di Rock è sempre l’occasione per imparare qualcosa in più grazie ai racconti dei due esperti, che ne sanno una più del devil, supportati da ottimo materiale video, foto e audio a rendere ogni incontro più completo.

Anche io mi sento allieva di Gino ed Ernesto e grazie a queste lezioni di rock, che frequento con certosina assiduità, ho fatto crescere il mio bagaglio di conoscenze musicali. Non vi lasciate  ingannare dal titolo della rassegna, perchè se il rock è l’ingrediente fondamentale degli incontri domenicali, non macheranno il jazz, il pop, RnB e tutto cio’ che può essere considerato la grande Musica degli ultimi cento anni.


gino castaldo

PROGRAMMA 2009/10

Dom. 01/11/2009
Beatles – Remastered

Dom. 22/11/2009
Michael Jackson – Thriller

Dom. 06/12/2009
Santana – Abraxas

Dom. 13/12/2009
Coldplay – Viva la vida

Dom. 10/01/2010
Jethro Tull – Aqualung

Dom. 31/01/2010
Tom Waits – Raindogs

Dom. 21/02/2010
Aretha Franklin – Aretha

Dom. 28/02/2010
Led Zeppelin – II

Dom. 14/03/2010
Weather Report – I sing the body electric

Dom. 28/03/2010 Sala Petrassi
Queen – A night at the opera

Dom. 11/04/2010
The Cure – Seventeen seconds

Dom. 18/04/2010
Neil Young – Harvest

Dom. 09/05/2010 Sala Petrassi
2001 Odissea nello spazio

Dom. 16/05/2010
Depeche Mode – Violator

Ultimi appuntamenti a Villa Celimontana ’09

Standard

Giunge al termine la stgione 2009 del Festival del Jazz di Roma in Villa Celimontana. Un momento interessante per il Jazz e per Roma, che ha visto alternarsi sul palco della Villa i grandi nomi di sempre con i più giovani talenti italiani che stanno fiorendo nei nostri conservatori, dove ormai il Jazz comincia ad essere una realtà tangibile.

Questa estate a Villa Celimontana ha fatto il suo esordio il Tango suonato, cantato e ballato, grazie alla Milonga di Natalio che ha animato il bosco della splendida villa romana.

Un grazie agli organizzatori ma soprattutto agli artisti che ci hanno regalato delle emozioni vere, quelle di un Festival che per Roma è ormai un appuntamento irrinunciabile per quanti amano il genere in tutte le sue innumerevoli sfaccettature, tante quanto ne ha l’animo umano.

A seguire gli ultimi due appuntamenti della stagione. Vi ricordo inoltre che fino al 20 settembre sarà esposta Jazz In Villa la mostra del fotografo Roberto Panucci, che ha ritratto gli artisti che si sono esibiti in questa calda e quasi conclusa estate 2009.

Sab. 19/09/2009  
La compagnia Motus Animorum presenta:
JEKYLL AND HYDE

Il musical Liberamente tratto dal romanzo di Louis Stevenson “Lo strano caso del dottor Jekyll e Mr Hyde”

h. 22:15 ingresso €  9,00

L’eterna lotta tra bene e male  nella battaglia di un uomo e del suo dualismo. È la storia di Henry Jekyll, un brillante medico i cui esperimenti danno vita al suo diabolico alter ego Edward Hyde.

Musiche e libretto di Wilhorn e Bricusse.
Versione Italiana di  Alessia Tona, Matteo Guma, Silvia Santoro. 
Direzione musicale a cura di Aldo Roma   

Direzione musicale: Aldo Roma
Direzione artistica: Alessia Tona, Aldo Roma

 
mario corvini

Dom. 20/09/2009  
VILLA CELIMONTANA JAZZ
ORCHESTRA VILLA CELIMONTANA O.J.V.C.

h. 22:15 ingresso €  9,00

Produttore Esecutivo: Giampiero Rubei
Direttore Musicale: Mario Corvini
Direttore Artistico: Claudio Corvini

Villa Celimontana Jazz saluta la stagione 2009 con un progetto inedito prodotto dallo stesso Giampiero Rubei e che vede la presenza di giovani talenti guidati musicisti di grandissima esperienza quali i fratelli Corvini, ‘colonne’ della romana PMJO – parco della musica jazz orchestra – ensemble stabile dell’Auditorium e in questo progetto coadiuvati da arrangiatori di fama internazionale quali Maurizio Giammarco, Paolo Damiani, Luigi Giannatempo, Pino Iodice, Riccardo Fassi, Luca Seganti.

Il progetto fonde il jazz con l’esperienza della musica elettronica e nasce sulla musica di Joe Zawinul: dai Weather Report a Zawinul Syndacate fino ad altre composizioni eseguite nelle sue numerose collaborazioni.

Mario Corvini direzione, arrangiamenti, composizioni

Carletto Conti Sax Alto e Flauto
Marco Guidolotti Sax Tenore, Sax Soprano, Clarinetto e Flauto
Gianluca Vigliar  Sax Tenore, Soprano e Flauto
Simone Crinelli Sax Baritono e Clarinetto Basso
Andrea Tofanelli (Guest): Prima Tromba e Flicorno
Claudio Corvini (Solist Guest) Seconda Tromba e Flicorno
Francesco Fratini Terza Tromba e Flicorno
Remo Izzi (Guest) Corno Francese
Sergio Chiricosta Primo Trombone
Tony Cattano Secondo Trombone
Marco Galafate Basso Tuba
Andrea Molinari Chitarra Elettrica
Enrico Zanisi Piano
Emilio Marinelli Tastiere
Gabriele Pesaresi Contrabbasso e Basso Elettrico
Pierpaolo Bisogno Percussioni e Vibrafono
Tommaso Carlini Batteria